I Temi e gli Eventi

Una capitale europea

zoom image

Accademia delle Scienze

Nel 1783 Vittorio Amedeo III istituì l’Accademia delle Scienze, una sorta di consiglio scientifico per la modernizzazione dello Stato, composto da giovani studiosi, aperti alla cultura internazionale.

L’Arsenale e le scuole tecniche militari

L' attenzione agli apparati militari e al loro sviluppo generò formazione, ricerca e progresso tecnologico; nacquero infatti, nella prima metà del Settecento, le Scuole di artiglieria e fortificazioni e l’Arsenale.

La Stamperia reale, centro dell'editoria settecentesca

L’istituzione della Stamperia reale nel 1740 segnò una svolta nel sistema editoriale torinese, mentre i piccoli editori faticavano a sopravvivere. La severissima censura si ammorbidì solo per un breve periodo, nella seconda metà del Settecento, per poi tornare, implacabile, sul finire del secolo.

Il Municipio nel secondo Settecento

Uno dei primi interventi riformatori del duca Vittorio Amedeo II fu volto a porre fine al potere autonomo dell’amministrazione comunale. Il contrasto si sarebbe protratto per qualche decennio, ma avrebbe visto vincitore il potere centrale.

L'Università nel Settecento

Nella prima metà del Settecento, un’organica riforma dell’Università e della scuola superiore rende le istituzioni scolastiche parte integrante del sistema statale; l’Ateneo acquisisce importanza e docenti di prestigio. Sul finire del secolo si assiste a fenomeni di decadenza e di chiusura, per timore di sedizioni.

zoom image

Il Teatro per la capitale del Regno

Il Teatro Regio fu pensato da Vittorio Amedeo II come parte della «zona di comando» di piazza Castello, ma realizzato sotto il suo successore. Fu riconosciuto, a livello internazionale, quale moderno esempio di istituzione culturale e di realizzazione architettonica.

zoom image

Viaggiatori a Torino nel Settecento

Nel Settecento Torino divenne una «meta turistica» apprezzata dagli stranieri, che talora ne lodarono entusiasticamente l’aspetto elegante e austero.

La Chiesa nel Settecento

Il Settecento fu caratterizzato da lunghe controversie fra i duchi di Savoia e il Papato che terminarono con due Concordati.

Le Accademie del Settecento

Nell’utlimo quarto del XVIII secolo sorsero a Torino numerose accademie letterarie e analoghi istituti con interessi culturali e scientifici.

Le modeste corti del Settecento

Non brillarono per lusso o sfarzo né la corte di Vittorio Amedeo II, interessato a semplicità e risparmio, né quella del morigerato figlio Carlo Emanuele III, che però ne regolò il funzionamento con grande precisione.

L'economia della seta nel Settecento

Tra Sei e Settecento si sviluppò con forza il settore delle manifatture di lusso, in particolare quello della seta. Molti «capitani d’industria» e finanziatori erano torinesi, anche se gli impianti produttivi si trovavano lontano dalla città.

  • con il sotegno della
    Compagnia di San Paolo
  • partner
    Iren eni gtt
  • technical partner
    topix
  • social network
    Scopri MuseoTorino su Twitter Scopri MuseoTorino su Facebook
Vai al sito della città di Torino