Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Defendente Ferrari (Chivasso, 1480/85 - Torino, 1540 ca.)

Pittore, operante prevalentemente in Piemonte fra il 1511 e il 1535. Fu allievo dello Spanzotti. La sua pittura consisteva per lo più di grandi ancone a scomparti ornate da cornici. Nei suoi sfondi usò spesso motivi architettonici del Rinascimento; nel rappresentare le figure mostrò una predominante sensibilità gotica. Tra le sue opere si ricordano: due trittici in san Giovanni ad Avigliana, un polittico a santo Antonio di Ranverso a Buttigliera Alta, un trittico dei santi Crispino e Crispiniano nel Duomo di Torino. Inoltre: la Cocifissione, il calvario, varie tavole e ancone, in chiese e collezioni piemontesi e straniere.


    Categorie


  • pittore

    Bibliografia


  • Baiocco, Simone (a cura di), Defendente Ferrari a Palazzo Madama. Studi e restauri per il centenario della donazione Fontana, L'Artistica, Savigliano 2009