Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Vittorio Emanuele II

Fronte di Palazzo Carignano con la lapide dedicata a Vittorio Emanuele II. Fotografia di Elena Francisetti, 2010. © MuseoTorino.

La lapide monumentale dedicata a Vittorio Emanuele II di Savoia (1820-1878) fu apposta, nel 1884, sulla sommità principale di Palazzo Carignano, ove il primo sovrano del Regno d'Italia nacque.


Indirizzo: VIA ACCADEMIA DELLE SCIENZE 5

Realizzazione: 1884

    Tag

  • mostra risorgimento

    Categorie


  • lapide
  • risorgimento

    Indice


  • Iscrizione

Iscrizione


QUI NACQUE/

VITTORIO EMANUELE II.

Lapide dedicata a Vittorio Emanuele II su Palazzo Carignano. Fotografia di Elena Francisetti, 2010. © MuseoTorino. Lapide dedicata a Vittorio Emanuele II su Palazzo Carignano. Fotografia di Elena Francisetti, 2010. © MuseoTorino.


La lapide fu posta nel 1884 sulla sommità principale di Palazzo Carignano, luogo in cui  Vittorio Emanuele II, ultimo sovrano del Regno di Sardegna e primo re d'Italia, nacque.  Il progetto, proposto nel 1878 dalla Municipalità di Torino e dall'erede Umberto I, fu affidato all’architetto Carlo Ceppi ed eseguito nel 1883.
Il frontone in mattoni venne raccordato con volute al cornicione del tetto, originariamente interrotto, in armonia con lo stile barocco dell'edificio; nella parte centrale un cartiglio in bronzo reca l’epigrafe celebrativa, ornata sulla sommità dallo stemma sabaudo coronato.
La lapide fu solennemente inaugurata, insieme a quella posta presso la loggia di Piazza Castello, nel sesto anniversario della morte del sovrano, il 9 gennaio 1884. Le due opere furono  scoperte, al suono delle salve d’artiglieria, a mezzogiorno, nello stesso momento in cui una rappresentanza cittadina deponeva la corona di Torino sulla tomba del sovrano al Pantheon di Roma. Nelle ore serali le lapidi furono illuminate con delle luci scenografiche, alla presenza delle autorità.

    Bibliografia


  • La lapide a Vittorio Emanuele a Palazzo Carignano, in «La Gazzetta Piemontese», XIX, 9 gennaio, 1884, 3
  • Balbo Bertone Ernesto di Sambuy, Le due lapidi a Vittorio Emanuele II, in «La Gazzetta Piemontese », XVIII, 8 gennaio , 1884, pag. 3
  • Bruno, Emilio - Chevalley, Giovanni - Salvatori di Wiesenhof, Giacomo, Carlo Ceppi (1829 - 1921): architetto, Rattero, Torino 1931
  • Maria Grazia Cerri, Palazzo Carignano. Tre secoli di idee, progetti e realizzazioni, Allemandi, Torino 1990
  • Lodi, Giuseppe (a cura di), Memorie di pietra. Frammenti di storia subalpina nelle lapidi e nelle targhe delle strade, Comune di Torino. Assessorato ai servizi demografici, Torino 1991
  • Menietti, Piergiuseppe - Menietti, Emanuele, Il Risorgimento nelle vie di Torino, Il Punto, Torino 2010

    Sitografia


  • http://savoia.blastness.com
  • http://www.sitiunesco.it
  • http://www.museorisorgimentotorino.it/

    Fonti Archivistiche


  • - Archivio Storico della Città di Torino, Atti Municipali, 1884, CC. 10, CC. 229
  • - Archivio Storico della Città di Torino, Affari Lavori Pubblici, 1884, Monumenti e Lapidi, Cart.137, Fasc. 3
  • - Archivio Storico della Città di Torino, Atti Municipali, 1883, CC. 229
  • - Archivio Storico della Città di Torino, Affari Lavori Pubblici, 1883, Monumenti e Lapidi, Cart.126, Fasc. 2
  • - Archivio Storico della Città di Torino, Affari Lavori Pubblici, 1882, Monumenti e Lapidi, Cart.116, Fasc. 3
  • - Archivio Storico della Città di Torino, Atti Municipali, 1878, CC. 189, 196, 368

Fototeca

Soggetti correlati