Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Giovanni Plana

Fronte dell’edificio in piazza Vittorio Veneto con la lapide dedicata a Giovanni Plana. Fotografia di Elena Francisetti, 2010. © MuseoTorino

Per celebrare il centenario della morte di Giovanni Plana (1781-1864), astronomo e matematico autore della teoria del movimento della luna, una lapide fu posta dalla Municipalità, nel 1965, sulla residenza di Piazza Vittorio in cui visse.


Indirizzo: PIAZZA VITTORIO VENETO 12

Realizzazione: 1965

    Tag

  • mostra risorgimento

    Categorie


  • risorgimento
  • lapide

    Indice


  • Iscrizione

Iscrizione


IN QUESTA CASA/

ADDI 20 GENNAIO 1864/

MORIVA IL SOMMO/

ASTRONOMO E MATEMATICO/

BARONE GIOVANNI PLANA/

NATO L’8 NOVEMBRE 1781/

IN VOGHERA/

PROVINCIA D’OLTREPÓ/

REGNO DI SARDEGNA/

L’ENTE PRO OLTREPÒ PROMOTORE/

DELLE SOLENNI ONORANZE CENTE=/

NARIE CELEBRAVA A VOGHERA E/

A TORINO/

Q. M. P.

Lapide dedicata a Giovanni Plana. Fotografia di Elena Francisetti, 2010. © MuseoTorino Lapide dedicata a Giovanni Plana. Fotografia di Elena Francisetti, 2010. © MuseoTorino


Delle lapidi per commemorare il matematico ed astronomo Giovanni Plana  furono collocate dalla Municipalità comunale presso gli edifici nei quali soggiornò. Il consiglio comunale nel corso degli onori funebri deliberò la realizzazione di una targa da apporre sul palazzo della Reale Accademia delle Scienze, ove Plana condusse, dal 1807 al 1832, delle innovative ricerche sulla teoria del movimento e sistema lunare. Divenuto docente di astronomia all’Università di Torino, e assunta la carica di astronomo Reale, fece eseguire nel 1817, un Osservatorio astronomico su una delle torri di Palazzo Madama. Tra i numerosi riconoscimenti, venne nominato Senatore, nel 1861, del Regno d’Italia. Nel centenario della sua morte l’ente Pro Oltrepò vogherese, città in cui Plana nacque, organizzò delle celebrazioni ufficiali in suo onore. A Torino l’Amministrazione pubblica fece eseguire una lapide la cui epigrafe fu redatta da don Jacopo Lauzi de Rho, direttore della rivista Società di Storia, Arte e Scienze dell'Oltrepò. La lapide marmorea fu collocata il 23 maggio 1965 sul fronte porticato della residenza di piazza Vittorio Veneto in cui Plana visse e morì.

    Bibliografia


  • Jacopo Lauzi de Rho, In memoria di Giovanni Plana nel primo centenario della morte 1864-1965, in «Ultrapadum. Bollettino della Società di Storia-Arte e Scienze dell'Oltrepò», XVIII, 1/12, 31 dicembre , 1964, fascicolo 27°, p. 7
  • Renzo Rossotti, Torino altre case raccontano, Il Capitello, Torino 1992, pp. 53-54
  • Ferrari, Attilio, Giovanni Antonio Amedeo Plana, in Allio, Renata (a cura di), Maestri dell'Ateneo torinese dal Settecento al Novecento, Centro studi di storia dell'Università di Torino, Torino 2004, pp. 173-190
  • Anna Curir (a cura di), Osservar le stelle. 250 anni di astronomia a Torino. La storia e gli strumenti dell'Osservatorio astronomico di Torino, Ed. Silvana, Milano 2009
  • Menietti, Piergiuseppe - Menietti, Emanuele, Il Risorgimento nelle vie di Torino, Il Punto, Torino 2010

    Sitografia


  • http://www.senato.it/
  • http://www.torinoscienza.it/articoli/giovanni_plana_una_via_del_centro_1395

    Fonti Archivistiche


  • - Archivio Storico della Città di Torino, Affari Lavori Pubblici, 1865, Monumenti e Lapidi, Cart. 15, Fasc. 2
  • - Archivio Storico della Città di Torino, Miscellanea, Giovanni Plana, n. 671