Scheda: Evento - Tipo: Storico

Iulia Augusta Taurinorum

Sotto Augusto venne fondata la colonia romana, futura Torino; era una vera e propria città. Le culture locale e romana iniziarono a fondersi.


Data dell'evento: 25 a.C. - 15 a.C.

    Tag

  • sala 25/15 a.C.

    Indice



Fino alla metà del I secolo a.C. le fonti latine non menzionano i Taurini; nel 58 a.C. Giulio Cesare attraversò il loro territorio marciando verso la Gallia, ma non ne scrisse.

Nel 49 a.C. fu concessa la cittadinanza ai Transpadani, fra cui i Taurini, e la fondazione di Iulia Augusta Taurinorum avvenne sotto Augusto probabilmente tra il 25 e il 15 a.C.

Il conferimento della cittadinanza ai torinesi li inserì stabilmente nel sistema di Roma con centuriazione, catastazione immobiliare, censimento, elezione di magistrati locali secondo il modello della capitale.

La colonia romana ebbe una posizione strategica per l’accesso ai varchi alpini e fu vera città, con mura, teatro, strade lastricate, acquedotto, fognature, templi, edifici pubblici. L’impianto era quello quadrato, tipico delle colonie romane. Il perimetro era sulle attuali via della Consolata, via Santa Chiara, piazza Castello, via Santa Teresa.

Gli abitanti erano, probabilmente, soprattutto nativi della zona, e i nomi di famiglie latine attestati potevano appartenere a immigrati come ad autoctoni romanizzati; entrambi i gruppi erano presenti e non mancarono matrimoni misti. Per qualche tempo, convissero tradizioni parallele, di culto (l’imperatore a fianco di divinità locali), funerarie, economiche (traffici interregionali e scambi città-campagna).

 

    Bibliografia


  • Cresci Marrone, Giovannella - Roda, Sergio, La romanizzazione, in Sergi, Giuseppe (a cura di), Storia di Torino. Dalla preistoria al Comune medievale, vol. 1, G. Einaudi, Torino 1997, pp. 133-185

Temi correlati