Scheda: Tema - Tipo: Istituzioni civili, militari e religiose

Luoghi di memoria militare

I luoghi della memoria militare costituiscono un importante patrimonio per la conoscenza di vicende belliche note o meno note e, al tempo stesso, rendono pubblicamente omaggio a chi in diverse circostanze ha perso la vita in difesa della città e della libertà comune.


Periodo di riferimento: XIX Sec. (1800-1899 ) - XX Sec. (1900-1999 )

    Categorie


  • militare

    Indice



La città di Torino conserva in sedi diverse molte testimonianze concrete del suo passato militare, con cui vengono tramandate e mantenute vive nella memoria collettiva le vestigia degli antichi eserciti che hanno combattuto per la città, il ducato sabaudo o lo stato unitario (Armeria Reale, Museo d’Artiglieria, Museo Pietro Micca), ma ricorda anche con luoghi simbolici o con la conservazione di specifiche porzioni più o meno estese del suo territorio, quel passato più prossimo a noi che ha visto cadere molte vite umane non solo in guerra per la difesa dello Stato ma anche nella lotta per la riconquista della libertà dalla dittatura nazi-fascista.
Così, a luoghi che sono stati scenari di vicende sanguinose ed eroiche come i sacrari del Martinetto e di Pian del Lot, se ne affiancano altri creati per celebrare in maniera solenne il sacrificio di soldati, partigiani, liberi pensatori, o vittime della  follia bellica in ogni sua manifestazione come l'Ossario dei caduti della Gran Madre e il Parco della Rimembranza.
Alla fisicità di questi luoghi si aggiunge la presenza cittadina di un’istituzione che si adopera nello studio, nella divulgazione scientifica e nella conservazione di documentazioni utili a scandagliare in profondità la tradizione militare della nostra regione, parte fondamentale della storia del territorio piemontese (Centro Studi e Ricerche storiche sull’Architettura Militare del Piemonte-CeSRAMP).

    Ente Responsabile


  • CeSRAMP