Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Amedeo di Francesco da Settignano, detto Meo del Caprina (Settignano nel 1430 - 1501)

Architetto, seguì le orme della sua famiglia composta da maestri di pietra e costruttori fino al 1461, nel 1462 lavorò a Roma nel Palazzo di S. Marco (Palazzo Venezia). Dal 1467 al 1470 lavorò in Vaticano alla Loggia delle Benedizioni, poi modificata a seguito del rifacimento della Basilica. Già in questo periodo romano si affermò come architetto ed in questa veste fu chiamato dal cardinale Domenico della Rovere a Torino per la costruzione del Duomo (1490-1498).


    Categorie


  • architetto

Temi correlati