Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

LA1930, già Levi Aprile, cartoleria

LA1930, vista esterna, 2017 © Archivio Storico della Città di Torino

LA1930 ha ereditato la sede e la tradizione della storica cartoleria Levi Aprile che dal 1930 ha la sua sede in Palazzo Barolo, nel pressi dell’ex Palazzo di Giustizia, punto di riferimento per numerosi uffici giudiziari e comunali, studi di avvocati, assicurazioni degli immediati dintorni per l’approvvigionamento di tutti gli articoli di cancelleria.

 


Indirizzo: VIA CORTE D'APPELLO 22

Realizzazione: 1930

Variazione: 2017
gestione

    Tag

  • locali storici

    Categorie


  • negozio

    Indice


  • 1. Cenni storici
  • 2. Arredi interni

1. Cenni storici


Gestita dalla stessa famiglia fino al 2017, la cartoleria è riuscita a mantenere inalterate negli anni le proprie caratteristiche dell'esercizio degli anni Trenta del Novecento.

Dal 1930 fa parte di una “catena”  di negozi creati tra gli anni ’20 e ‘30 da Giorgio Levi, imprenditore di Casale Monferrato del marchio Bottega della Carta per cartolibrerie aperte tra la città natale e Torino. Nel capoluogo sono addirittura tre: in via XX settembre, in via IV marzo e quella ancora attiva di via Corte d’Appello.

Con l’applicazione delle leggi razziali la regione sociale cambia in Aprile, cognome della moglie. Ridenominata nel dopoguerra Levi Aprile, la cartolibreria ha continuato il commercio all’ingrosso e al dettaglio di inchiostri, cancelleria, matite copiative, compassi: articoli in parte conservati dagli eredi del fondatore come veri cimeli a fianco di un' ampliata gamma di prodotti in vendita.

Dal 2017 è diventata LA1930, punto vendita di CESIN GROUP, azienda attiva nel settore informatico, affiancando ai prodotti per il lavoro in ufficio, la cancelleria e gli accessori per la scuola, una selezione di articoli da regalo e una sezione per l’informatica e la telefonia.

 

2. Arredi interni


L’interno  ha mantenuto intatte le sue peculiarità: i soffitti a volta, i pavimenti in legno, gli scaffali in legno originali, più volte restaurati ma mai sostituiti. Degli anni Trenta è anche il registratore di cassa americano National, corredato di scomparti che consentono più operazioni contabili contemporanee da parte di uno stesso addetto.

Negli ultimi anni il locale è stato ampliato e la ristrutturazione ha portato alla luce un pavimento a listoni in legno dei primi ottocento.

Fototeca

Itinerari correlati