Scheda: Tema - Tipo: Storia

Il popolo celtico

Il principe Belloveso guidò in Cispadana un’ondata migratoria due secoli prima delle invasioni galliche.


Periodo di riferimento: VI Sec. a.C. (599-500 a.C.)

    Indice



Stando a Tito Livio e all’interpretazione ora data a un suo passo, sin dal VI secolo a.C. il territorio torinese fu abitato da popolazioni celtiche, che vi giunsero attraverso le Alpi guidate dal principe gallo Belloveso. Esistevano tuttavia commistioni continue tra gli abitanti del luogo e i popoli d’origine ligure che abitavano le zone a sud del Po.

Alla metà del I millennio, le popolazioni dell’area torinese provenivano dal settentrione caratterizzati dalla cosiddetta cultura Golasecca, gli Insubri, mentre gli influssi liguri si fermavano a sud del Po.

 

    Bibliografia


  • Fedele, Francesco, La preistoria, in Sergi, Giuseppe (a cura di), Storia di Torino. Dalla preistoria al comune medievale, Vol. 1, G. Einaudi, Torino 1997, pp. 47-91
  • Culasso Gastaldi, Enrica, Il contesto ligure e celtico, in Sergi, Giuseppe (a cura di), Storia di Torino. Dalla preistoria al Comune medievale, Vol. 1, G. Einaudi, Torino 1997, pp. 95-102