Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Caffè Roberto

Caffè Roberto, esterno, 1998 © Regione Piemonte

Nel Novecento, nonostante i vari passaggi di proprietà del noto caffè nel sottoportico di via Po, già grapperia-vineria, il locale ha mantenuto nel tempo la sua costante specifica di caffè degli artisti del Regio: qui, da sempre, sono passai i musicisti e i grandi nomi della lirica che hanno lasciato al locale il loro personale ricordo (1).


Indirizzo: VIA PO 5/A

Realizzazione: 1876

    Tag

  • devanture storiche

    Categorie


  • caffè

    Indice


  • Descrizione

Descrizione


L’ingresso principale di questo esercizio, un monoblocco in legno rialzato, si apre nel sottoportico di via Po, mentre l’affaccio secondario, con serramento in luce non originale, dà su via Verdi. La devanture del 1876, realizzata su progetto per negozio di pianoforti e armonium Giuseppe Mola (2) a questo indirizzo dal 1878 al 1892,  succeduto dal fabbricante Bellis fino al 1922, è alleggerita nella parte centrale da specchiature vetrate, ma presenta ora un disegno modificato perché i pannelli laterali, gli stores, sono in vetro colorato e in legno pieno. Si è conservato l’originario il sistema di chiusura ad antoni in legno, mentre sono andate perdute le decorazioni portinsegna con i simboli fornitori della Real Casa. L’interno completamente ristrutturato mantiene l’originaria struttura muraria dalle volte a crociera.

Una botola in ottone conduce alla cantina, dove una volta si giocava a carte.

Note


(1)  Nico Ivaldi, Vincenzo Reda, Torino on the road. Artisti, pazzi e geni incompresi tra cielo e asfalto, Il Punto PiemonteinBancarella 2015 pp. 61-67

(2)  Il negozio di pianoforti e armonium Giuseppe Mola risulta a questo indirizzo dal 1878 al 1892,  succeduto dal fabbricante Bellis fino al 1922.

L'attività della ditta Cav.Giuseppe Mola di Torino (1837-1928)  iniziò nel 1862 nello storico laboratorio di via Nizza 82. Principalmente la ditta era una casa organaria,  fu una delle due ditte italiane prime in assoluto nella costruzione di harmonium in Italia insieme alla ditta Dott.Graziano Tubi di Lecco. E’ presente a molte esposizioni internazionale riportando numerosi riconoscimenti.
cfr. http://www.lieveverbeeck.eu/Pianoforti_italiani.htm

    Bibliografia


  • Ronchetta, Chiara (a cura di), Le botteghe a Torino: esterni e interni tra 1750 e 1930, Centro studi piemontesi, Torino 2001, n. 21 p. 257
  • Ronchetta, Chiara, Guida alle botteghe storiche di Torino, Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, Torino 2005, n. 3 p. 15
  • Ronchetta, Chiara (a cura di), Le botteghe in Piemonte: esterni e interni tra 1750 e 1930, Centro studi piemontesi, Torino 2008, p. 128 n. 314

    Fonti Archivistiche


  • ASCT, Tipi e disegni, 3.102
  • Legge Regionale 4 marzo 1995/n. 34 “Tutela e valorizzazione dei locali storici” catalogo Guarini Piemonte, presso CSI Piemonte, Galfione-Barozzo P., scheda n. R0165042 e Allegati

    Ente Responsabile


  • MuseoTorino, 2017

Fototeca