Home \ Ex stabilimento Westinghouse
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Ex stabilimento Westinghouse

Sede originaria della Rapid, azienda produttrice di automobili, l’edificio in via Boggio 20 (oggi via Paolo Borsellino), ospita dal 1906 lo stabilimento della Westinghouse, che dopo averlo acquistato, apporta al complesso significative modifiche strutturali. Danneggiato pesantemente dalle bombe alleate, l’edificio riprende le lavorazioni nel primo dopoguerra, concentrandosi sulla produzione di freni e parti di ricambio per vagoni e motrici. Lo stabilimento è stato abbattuto.


Lat: 45.06804239602899 Long: 7.656923532485962

Inaugurazione: 1906
Nascita della Compagnia Italiana Westinghouse dei Freni e acquisto dello stabilimento ex Rapid

Ampliamento: 1907
Ampliamenti e interventi strutturali dell’edificio

Bombardamento: 20 Novembre 1942

Bombardamento: 28 Novembre 1942

Bombardamento: 08 Agosto 1943

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • fabbrica
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    La Compagnia Italiana Westinghouse freni e segnali, che aveva sede nell'isolato compreso fra corso Ferrucci e le vie Avezzana, Boggio e Bixio (oggi via Bixio e via Paolo Borsellino) fu interessata da diversi attacchi aerei alleati nell'autunno 1942 e nell'estate 1943. I danni furono considerevoli su tutto l'isolato, in particolare sul lato est. La scheda di censimento della Divisione XIV Urbanistica e Statistica, rilevando l'area registrava la distruzione parziale della copertura del tetto, il crollo di volte, muricci e colonne, il crollo di scale e lo schiantamento degli infissi provocati da bomba dirompente e bomba incendiaria. Un parziale ripristino veniva segnalato già nel dicembre 1944.

    Il 18 novembre 1944 e l'8 luglio 1944 bombe dirompenti causarono gravi danni alla copertura del tetto con crollo di muricci di un magazzino della Westinghouse in via Vochieri angolo corso Ferrucci.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    COMPAGNIA ITALIANA WESTINGHOUSE SOC. ELETTRICA DUBOX-MORELLI
    Via Boggio 20, 22, 24, 26, Via Bixio, Corso Ferrucci

    Edificio industriale e palazzina uffici.
    Segnalazione di manufatto industriale, in parte ristrutturato, di significato documentario, tipico esempio di edilizia industriale dell'ultimo decennio dell'Ottocento.
    Tra l'ultimo decennio dell'Ottocento e i primi anni del Novecento realizzazione di complesso industriale. Ampliamenti e ristrutturazioni nei decenni successivi. Il lotto compare edificato nella mappa "Progetto sul riordinamento della rete ferroviaria in Torino", Tip. G.U. Cassone, Torino 26-5-1904, a firma ing. Sarre Borioli.

    ASCT, Miscellanea lavori pubblici, f. 404/1904.
    Tavola: 40

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT, Fondo danni di guerra, inv. 768, cart. 16, fasc. 4, n. ord. 1
    • ASCT, Fondo danni di guerra, inv. 771, cart. 16, fasc. 7, n. ord. 12
    • Fototeca

    Temi correlati

    Eventi correlati

    Soggetti correlati

    • Ente Responsabile
    • ISMEL
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà