Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Residenza Loft 900 ex Istituto Biologico Chemioterapico ABC

Edificio industriale degli anni Trenta del Novecento, nel 2002 è stato dismesso e ristrutturato in loft residenziali conservando gli elementi architettonici originari. I condomini danno vita a una originale community.


VIA CRESCENTINO 25

Inaugurazione: 1925
Primo nucleo stabilimento farmaceutico

Trasformazione: 1949
L’azienda diventa un’industria

Trasformazione: 2002
L’azienda si trasferisce fuori Torino e viene avviata la ristrutturazione a Loft residenziali

Categorie

  • abitazione | ciminiera | fabbrica

Il farmacista Giovanni Giraudi avvia la prima attività dell’azienda in via Crescentino nel 1925. Negli anni successivi l’azienda, produttrice di farmaci e di vaccini, si ingrandisce e nel dopoguerra diventa Istituto Biologico Chemioterapico Spa. In seguito diviene Istituto Biologico Chemioterapico ABC Spa., con tanto di laboratorio di ricerca. Nel 2002 cambia ancora ragione sociale in ABC Farmaceutici e si trasferisce nei nuovi stabilimenti di San Bernardo d’Ivrea e di Trecate (No). Lo stabile rimasto vuoto cambia destinazione d’uso e viene ristrutturato a Loft residenziali, per un totale di 54 unità immobiliari, su progetto dello studio AS degli architetti Edoardo Astegiano, Renzo Conti e Federico Morgando. L’intervento conserva e valorizza gli elementi architettonici del complesso industriale Il fronte strada viene sottoposto a un intervento di risanamento conservativo che mantiene inalterato il suo carattere originario compreso un balcone bow window pre esistente; viene anche mantenuta la ciminiera dello stabilimento. Il condominio è denominato Loft 900 e i condomini che via via occupano le unità immobiliari fondano una sorta di community che oltre ad affrontare i problemi di gestione dell’edificio, inizia ad organizzare eventi rivolti anche all’esterno come feste, mostre d’arte, musica, ecc. e nasce anche un blog.

Fonti Archivistiche

  • AECT, Progetti edilizi, 1930, n. 60.
  • AECT, Progetti edilizi, 1930, n. 326.
  • AECT, Progetti edilizi, 1948, n. 228.
  • AECT, Progetti edilizi, 2002, n. 994.

Ente Responsabile

  • Officina della Memoria