Home \ Lapide dedicata a Baroni Ilio (1902 - 1945)
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Baroni Ilio (1902 - 1945)

Lapide dedicata a Ilio Baroni, collocata in corso Giulio Cesare angolo corso Novara.


Lat: 45.08767509694833 Long: 7.690584428605689

Realizzazione: 1946

Restauro: 2011
Intervento di pulitura a cura del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

  • Indice
  • Categorie
  • lapide
    • Tag
  • lapidi resistenza
  • Baroni Ilio

    "Nato a Massa Marittima in provincia di Grosseto il 25 maggio 1902. Con la famiglia si trasferì a Piombino, dove nel primo dopoguerra fece le sue prime esperienze politiche tra gli Arditi del popolo contro il fascismo nascente.

    Nel giugno 1925 si trasferì a Torino e andò ad abitare in via Saorgio 59, nel quartiere Madonna di Campagna, poi dal 1942 si trasferì in via Desana 24 ed entrò a lavorare alla Fiat Ferriere come operaio. A seguito della sua attività politica antifascista, nel 1938 venne incarcerato e condannato al confino per cinque anni. Riprese quindi il lavoro alle Ferriere di Torino operando come autorevole esponente del Comitato di Agitazione nei diversi scioperi nelle fabbriche del 1943-1944. Con il nome di battaglia di Moro diventò comandante della 7ª brigata Sap De Angeli. Cadde colpito in uno scontro nei giorni dell’insurrezione durante la difesa dello stabilimento, il 26 aprile 1945.

    Asct, scheda anagrafica; Asct, 1947-IX 6, Gabinetto del Sindaco, c. 645, f. 8

    Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese

    F. Ferro (Fabbri), I nostri sappisti nella liberazione di Torino, cit., pp. 115-116

    R. Luraghi, Il movimento operaio torinese durante la resistenza, cit., p. 286

    Tobia Imperato, Anarchici a Torino, “Rivista storica dell’Anarchismo”, 2, n. 2, luglio-dicembre 1995, p. 62 ss." (1)

    Note

    (1) Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, p. 127

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Aisrp, Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea
    • Asct, Archivio storico della Città di Torino
    • Ente Responsabile
    • Istoreto
    • MuseoTorino
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà