Home \ Pasticceria Ghigo
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Pasticceria Ghigo

Rinomata pasticceria vicino all’esedra di Piazza Vittorio Veneto, nata come latteria nel 1870 di cui rimane come unico superstite arredo il portinsegna in noce; utilizza tutt’oggi ricette gelosamente tramandate per generazioni per i suoi prodotti, unici nel loro genere come la mitica panna montata.


VIA PO 52/B

Realizzazione: 1870

Ampliamento: XX Sec. (1900-1999)
metà

  • Indice
  • Categorie
  • bottega
    • Tag
  • devanture storiche
  • Descrizione

    L’attività, antica Latteria Ghigo aperta nel 1870 da Bartolomeo Ghigo per la produzione e vendita di formaggi freschi, è stata di proprietà dalla famiglia per oltre cento anni, fino al 1986.  Negli anni Cinquanta del Novecento si trasforma in cremeria-pasticceria, quindi modificando interno e esterno del negozio, ampliato occupando il locale dell’attigua macelleria.

    A quell’epoca risalgono l’insegna formata da lettere a rilievo illuminate a neon su sfondo di vetro che corre sulla devanture in acciaio e vetro, gli arredi interni e anche i macchinari conservati nel retro.

    Una fotografia dell’epoca mostra la piccola devanture in legno con il portinsegna in noce, unico arredo superstite ancora visibile oggi sopra il negozio. Si tratta di un elemento riccamente scolpito con fregi e modanature; nella parte centrale l’insegna è decorata e intagliata e reca alla sommità un medagliere (di premi e riconoscimenti ottenuti nelle varie esposizioni) in un ovale sorretto da decorazioni in ferro e ghisa che raffigurano grifoni alati e motivi floreali.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Legge Regionale 4 marzo 1995/n. 34 “Tutela e valorizzazione dei locali storici” catalogo Guarini Piemonte, presso CSI Piemonte, G.Auneddu, M.L.Laureati,A.Costantino, scheda n. R0082018 e Allegati
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino, 2017