Home \ Società S.I.L.E.A., ex industria chimica Bayer
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Società S.I.L.E.A., ex industria chimica Bayer

La Società S.I.L.E.A. nasce come filiale italiana della Oehme & Baier nel 1928. Interessata dal bombardamento del 28 novembre 1942, assume la sua attuale ragione sociale nel 1947.

 

 


Lat: 45.07143697849416 Long: 7.625992298126221

Notizie dal: 1928
la “Oehme & Baier apre la sua filiale a Torino

Bombardamento: 28 Novembre 1942

Variazione: 1947
nasce la S.I.L.E.A. S.r.l.

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • industria
  • fabbrica
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    Il basso fabbricato in muratura, situato al civico 175 di largo Bardonecchia e al 23 di via Trecate, ospitava i venti locali dell'industria chimica Bayer. Durante l'incursione aerea del 28 novembre 1942, i due bassi fabbricati in fondo al cortile vennero distrutti da soffio di bomba dirompente. Secondo la scheda di censimento dei danni, compilata dalla Divisione Urbanistica e Statistica il 4 febbraio 1946, nessuna opera di rifacimento risultava eseguita. Al civico 167 di largo Bardonecchia, si trovava il laminatoio Di Puccio Nelusco. Il 28 novembre 1942 la tettoia occupata dal laboratorio subì il crollo di muricci e capriate provocato da bomba dirompente.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    FABBRICA SOC. SILEA, EX BAYER
    Largo Bardonecchia, Via Trecate

    Fabbricato industriale.
    Segnalazione di edificio di significato documentario, esempio di edilizia per l'industria del secondo ventennio del Novecento.
    Edificio per l'industria con uffici realizzato negli anni Trenta del Novecento.

    [PIANO REGOLATORE CON VARIANTI aggiornate al 1935].
    Tavola: 39

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 2077, cart. 43, fasc. 22, n.ord. 2
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà