Home \ Bagni municipali in via Cherasco 10
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Bagni municipali in via Cherasco 10

I bagni municipali di via Cherasco 10, che fanno oggi parte del centro di aggregazione e accoglienza il "Barrito", sono gestiti dalle Cooperative Sociali Lancillotto e Solidarietà. Furono distrutti durante il bombardamento del 13 agosto 1943 e ricostruiti in periodo successivo.


VIA CHERASCO 10

Costruzione: 1922

Bombardamento: 13 Agosto 1943

  • Indice
  • Categorie
  • bagno pubblico
  • bombardamento
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    L'edificio, in muratura e cemento, di due piani fuori terra, che ospitava i bagni municipali fu colpito e totalmente distrutto da bomba dirompente durante l'incursione aerea del 13 agosto 1943. La scheda di censimento dei danni di guerra, compilata in data 2 luglio 1945, non segnalava alcuna opera di ricostruzione.

    Nello stesso isolato, si verificarono, in occasione dello stesso bombardamento, la distruzione dell'edificio di civile abitazione in via Genova 15 e il grave sinistramento dello stabile al civico 21.

    Oggi, i bagni pubblici della circoscrizione 9 sono dotati di 12 cabine doccia per gli uomini e 13 cabine doccia per donne, compresi due box per disabili e sono gestiti dalle cooperative sociali Lancillotto e Solidarietà. I bagni fanno parte del "Barrito", un centro di aggregazione dotato di caffetteria, ristoro, libreria, punto internet.

    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 2230, cart. 45, fasc. 9, n.ord. 7
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà