Home \ La dinastia dei Cozi
Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

La dinastia dei Cozi

La dinastia dei Cozii, originaria di Segusio (Susa), ha una grande importanza nelle fasi più antiche della storia di Augusta Taurinorum. Il primo personaggio noto è re Donno, che aveva forse conosciuto Giulio Cesare. In età augustea la famiglia entra da protagonista nella storia di Roma: nel 13 a.C. Cozio, figlio di Donno, stringe con Augusto un’alleanza che garantisce una pace duratura e viene da lui nominato prefetto, cioè governatore delle tribù alpine locali. Considerato artefice delle fortune della valle, Cozio riceve a Segusio la dedica di un heroon (monumento funerario eretto in onore di un eroe). Dopo la sua morte la dinastia sopravvive alcuni decenni. I suoi successori, il figlio Donno II e il nipote Cozio II, sono indicati in un’iscrizione frammentaria rinvenuta a Torino quali promotori di alcuni interventi di abbellimento del teatro: essi donano un portico arricchito del suo corredo monumentale e un ambiente chiuso non meglio identificabile; altre due iscrizioni torinesi che menzionano membri della famiglia registrano il legame dei Cozii con Augusta Taurinorum, almeno fino al 63 d.C., quando, con la morte di Cozio II senza eredi, la dinastia si estingue.

  • Ente Responsabile
  • MuseoTorino
  • Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo Antichità Egizie