Home \ Camera di Commercio, Industria e Artigianato
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Camera di Commercio, Industria e Artigianato

Un progetto audace nel centro di Torino, per il sistema strutturale scelto e per la netta contrapposizione con il contesto.


VIA S. FRANCESCO DA PAOLA 24

Costruzione: 1965 - 1972

  • Indice
  • Categorie
  • centro congressi
  • ufficio
    • Tag
  • mostra contemporanea
  • Nel 1964 la Camera di Commercio torinese indice un concorso per la progettazione della propria nuova sede sull’area originaria di Palazzo Morozzo, tra le vie San Francesco da Paola e Giolitti, vicino alla Borsa Valori realizzata su progetto di Gabetti & Isola tra il 1952 e il 1956. Si aggiudica il concorso, che vede un’ampia partecipazione di professionisti torinesi, il gruppo composto da Carlo Mollino (1905-1973), Carlo Graffi, Alberto Galardi e Antonio Migliasso, autore di una proposta inedita: il progetto prevede una struttura sospesa a un unico pilone centrale tramite tiranti, che si libra sopra un basamento vetrato. Alla copertura, realizzata con travi e tiranti in cemento armato precompresso, sono appesi i solai del volume sospeso. Quest’ultimo, dalla facciata in alluminio e vetro leggermente incurvata, ospita gli uffici, mentre la grande piastra del primo piano è destinata a parcheggio. I collegamenti verticali sono alloggiati nel pilone centrale. Il progetto iniziale prevedeva maggior altezza e stacco del corpo uffici, tuttavia in fase di realizzazione tali indicazioni sono disattese, rendendo meno evidente il principio del corpo sospeso. Gli spazi e gli arredi originari sono progettati da Mollino stesso. Fa eccezione la sala congressi al piano interrato, successivamente ristrutturata.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA
    Via S. Francesco da Paola 24, Via Giolitti 26-28

    Palazzo per uffici e congressi.
    Segnalazione di edificio d'interesse documentario, significativo esempio di architettura contemporanea per il terziario superiore, di rilevante interesse tipologico e strutturale.
    Realizzato su progetto, prescelto in concorso, di Carlo Mollino, Carlo Graffi e Alberto Galordi, nel 1964-69.

    "Domus", 1965, n. 427.
    Tavola: 49

    • Bibliografia
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Mostra Torino: storia di una città