Home \ Scuola Media Alessandro Manzoni – Succursale
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Scuola Media Alessandro Manzoni – Succursale

L’edificio che attualmente ospita la Scuola Sperimentale per ciechi è stato costruito nel 1880 ed è intitolato a Helen Keller. L’edificio fu bombardato tre volte nel corso del conflitto, la prima il 24 novembre 1943, la seconda l’1 dicembre 1943, la terza il 29 marzo 1944.


VIA NIZZA 151

Costruzione: 1880

Bombardamento: 24 Novembre 1943

Bombardamento: 01 Dicembre 1943

Bombardamento: 29 Marzo 1944

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • scuola
    • Tag
  • bombardamenti
  • Storia dell'edificio

    Succursale della Alessandro Manzoni (1785-1873, scrittore, poeta e drammaturgo italiano) a partire dal 1° settembre 2009, la Helen Keller (1880-1968, scrittrice, attivista e insegnante sordo-cieca statunitense) è Scuola Media Statale per ciechi, in via Nizza 151. L’Istituto per ciechi nasce nel 1875, è dichiarato Ente di Istruzione nel 1926, scuola di avviamento professionale statale per ciechi nel 1938, Scuola Media Statale per ciechi nel 1962 e Scuola Media Statale Speciale per ciechi nel 1963. L’intitolazione a Helen Keller avviene nel 2008. La scuola «è una struttura formativa specializzata nell’accoglienza, oltre che di alunni normodotati, di discenti ciechi, ipovedenti e con altre disabilit໹. L’edificio ospita attualmente anche la materna Cellini.

    Bombardamenti

    La scuola fu bombardata due volte nelle notti del 24 novembre e del 1 dicembre 1943 a opera della RAF con bombe di grosso e grossissimo calibro, la terza volta il 29 marzo 1944 (bombardamento diurno) da aerei ell’USAAF con la tecnica del tappeto di bombe (centinaia di bombe dirompenti di medio calibro). I bombardamenti causarono diversi danni: crollo del tetto, di volte e tramezzi, distruzione totale degli infissi, parte del fabbricato verso via Nizza fu parzialmente distrutto da spezzoni incendiari.

    Note

    ¹ http://www.icmanzoni.org/node/168.

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    GIÀ "ISTITUTO PEI CIECHI"
    Via Nizza 151 (isolato compreso tra le Vie Nizza, Madama Cristina, Cellini)

    Edificio per l'istruzione destinato a scuola speciale per non vedenti, poi adattato a scuola normale per l'obbligo.
    Edificio per l'istruzione di valore documentario e ambientale.
    L'istituto fu fondato nel 1877 dal conte Ricardi di Netro e l'edificio fu costruito nel 1898 su progetto dell'ing. Soldati (e Mattioda).

    G. STRAFFORELLO, 1891, p. 184.
    Tavola: 66

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 937, cart. 19, fasc. 56, n.ord. 1
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Fondazione Tancredi di Barolo
    • Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà.