Home \ Edificio di civile abitazione già "Società Conciaria Valle Olona" strada del Fortino 34
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Edificio di civile abitazione già "Società Conciaria Valle Olona" strada del Fortino 34

L’edificio fu colpito quattro volte nel corso della guerra, i primi tre furono bombardamenti notturni: 8 dicembre 1942, 13 luglio 1943, 13 agosto dello stesso anno. L’ultimo fu un bombardamento diurno, il 25 aprile del 1944. L'area è oggi occupata da edifici abitativi di nuova costruzione.


STRADA DEL FORTINO 34/A

Costruzione: 1800

Bombardamento: 08 Dicembre 1942

Bombardamento: 13 Luglio 1943

Bombardamento: 13 Agosto 1943

Bombardamento: 25 Aprile 1944

  • Indice
  • Categorie
  • fabbrica
  • bombardamento
  • abitazione
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    Le schede di rilevamento dei danni ai fabbricati dell'isolato individuato dalle vie Biella, Francesco Cigna, strada del Fortino e lungo Dora Agrigento, segnalano fabbricati distrutti in strada del Fortino 28, via Cigna 47/A e 47/bis A e edifici parzialmente distrutti in strada del Fortino 32 e 30 (locali di una conceria) e lungo Dora Agrigento 107/A e 107. Gravi danni sono segnalati anche in strada del Fortino 34 dove aveva sede una conceria di cui non viene specificata la ragione sociale. La Guida di Torino commerciale e amministrativa del 1942-1943, segnalava la Conciaria Valle Olona in lungo Dora Agrigento 107 e la conceria Fortinia (Soc. An.) in via del Fortino 32; la fotografia scattata dal corpo dei Vigili del Fuoco dopo i bombardamenti segnala invece come sede della Conciaria Valle Olona, strada del Fortino 34 angolo via Biella. Il relativo "disordine" delle fonti riguardo alla esatta ubicazione delle fabbriche si deve alla concentrazione di svariate attività di concia lungo il corso del fiume.

    L’edificio che le schede di rilevamento individuano in strada del Fortino 34, di quattro piani, ospitante tre appartamenti e una conceria che occupava 41 locali, fu colpito da bombardamenti notturni effettuati da aerei della RAF con bombe di grosso e grossissimo calibro nel dicembre 1942 e nell’estate del 1943. L’ultimo bombardamento, del 25 aprile 1944, fu effettuato dall’USAAF in pieno giorno, dalle 13.08 alle 13.18 con bombe dirompenti di medio calibro (tecnica detta: tappeto di bombe). I danni prodotti furono: distruzione completa della copertura del tetto, crollo di muri divisori e distruzione totale di alcuni locali della conceria provocata da bombe incendiarie (bombardamenti dell’8 dicembre 1942 e 13 luglio 1943).

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 451, cart. 9, fasc. 2, n.ord. 2
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà