Home \ Edificio residenziale sull'area della fabbrica Allason e industria di conserve alimentari
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Edificio residenziale sull'area della fabbrica Allason e industria di conserve alimentari

L'isolato compreso fra le vie Susa, Giacinto Collegno, duchessa Jolanda, Goffredo Casalis fu interessato dal bombardamento del 13 luglio 1943 e riportò complessivamente gravi danni.


VIA SUSA 36/A

Costruzione: 1900 - 1910

Bombardamento: 13 Luglio 1943

  • Indice
  • Categorie
  • magazzino
  • laboratorio
  • industria
  • bombardamento
  • fabbrica
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    L'isolato compreso fra le vie Susa, Giacinto Collegno, duchessa Jolanda, Goffredo Casalis fu interessato dal bombardamento del 13 luglio 1943 e riportò complessivamente gravi danni, con la distruzione di diversi piani degli stabili.

    Gli edifici erano adibiti a civile abitazione, industrie (conserve alimentari in via Susa 40), laboratori (industria meccanica in via duchessa Jolanda 27 angolo via Casalis e laboratorio di mobili in via duchessa Jolanda 21 e 23), autorimesse e magazzini (di legname).

    La fabbrica Allason, del cav. Ugo Allason, sita in via Collegno 40, fu colpita da bomba incendiaria che causò la distruzione del basso fabbricato di un piano e danni all'abitazione allo stesso numero civico (22 stanze) e lesioni a volte, muricci e infissi. Nel giugno 1945 il fabbricato risultava parzialmente ripristinato. L'edificio attualmente non esiste più; nel XXI secolo al suo posto sono stati realizzati alti fabbricati residenziali.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    FABBRICA ALLASON
    Via Susa 36, Via Collegno

    Casa e bassi fabbricati.
    Segnalazione di edificio di significato documentario del gusto liberty. Costruito nei primi anni del Novecento.

    G. MARZORATI, 1923.
    Tavola: 40

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT, Fondo danni di guerra, inv. 747 cart. 15 fasc. 28 n. ord. 1
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà.