Home \ Parola, bottiglieria
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Parola, bottiglieria

A due passi dal monumento a Vittorio Emanuele II,  è tra le più antiche enoteche di Torino; il negozio ha mantenuto integra l'immagine della bottega di inizio Novecento, con arredi originali e decorazioni di gusto liberty.

 


CORSO VITTORIO EMANUELE II 76/A

Realizzazione: 1890

  • Indice
  • Categorie
  • negozio
    • Tag
  • Locali storici
  • 1. Cenni storici

    Nata nel 1890 come “osteria Truffo”, dal nome del proprietario, è in seguito trasformata in bottiglieria, attività che continua ancora oggi. I Parola iniziarono l'attività a fine Ottocento come selezionatori e imbottigliatori; ottennero prestigiosi premi enologici nazionali e internazionali, come quello dell'Esposizione Internazionale di Torino del 1901, l'Esposizione vinicola di Genova del 1906, e quella Internazionale di Parigi, dello stesso anno.

    Oggi, passata a una nuova gestione, la bottiglieria continua la tradizione commerciale della dinastia Parola con ottime selezioni di vini italiani, etichette francesi, whisky di varia provenienza, produzioni liquoristiche: in bella mostra alcune rarità da collezionisti.

     

    2. Arredi

    A fine Ottocento risalgono le decorazioni sulle volte a botte dell’ampio vano a pianta quadrata, sottolineate da grappoli d'uva e tralci di vite lumeggiate in oro, e gli arredi in larice d’America lungo le tre pareti: il banco-cassa, il banco a “L” e gli scaffali lineari con intaglio di tralci e grappoli, che ospitano centinaia di bottiglie esposte in bell’ordine. Due porte incassate nel mobilio immettono al retrobottega. Sulla parte de fondo, completa l’arredo una cimasa a due padiglioni con cornice mistilina fogliata, e orologio al centro circondato da volute lignee, tralci e grappoli d’uva.

    Sopra la cassa è esposto incorniato il medagliere, premi e riconoscimenti ottenuti alle Esposizioni Nazionali e Internazionali di inizio Novecento.

    L’ampia vetrina sul portico, ricostruita nel dopoguerra, è la nota meno fedele alle origini che doveva avere un'apertura limitata all’ingresso della taverna.

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • Legge Regionale 4 marzo 1995/n. 34 “Tutela e valorizzazione dei locali storici” catalogo Guarini Piemonte, presso CSI Piemonte, Costanzo P./Delpiano P., scheda n. R0081854 e Allegati
    • Fototeca

    Itinerari correlati

    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino, 2017