Home \ Riqualificazione dei Murazzi
Scheda: Tema - Tipo: Architettura e urbanistica

Riqualificazione dei Murazzi

La trasformazione dell’immagine di Torino, da company town a città di arte e cultura, passa anche per il riuso informale di un’antica infrastruttura urbana.


Lat: 45.06140 Long: 7.69343

Inizio: 1990

  • Indice
  • Categorie
  • negozio
  • centro sociale
  • magazzino
  • fiume
    • Tag
  • mostra contemporanea
  • 1. Storia dei Murazzi del Po

    I Murazzi lungo il Po, costruiti nel 1873 lungo corso Cairoli e lungo Po Cadorna, fino agli anni cinquanta sono utilizzati per il rimessaggio delle barche da pesca. Dopo una fase di abbandono e forte degrado, dagli anni ottanta una politica di rilancio  dell’area, attuata tramite la concessione di licenze per l’apertura di locali, contribuisce a fare dei Murazzi uno dei principali luoghi di aggregazione giovanile, insieme al quadrilatero romano. Dagli anni novanta le arcate lungo il fiume, ospitando serate live e dj set nei suoi club e locali, sono la scena consolidata dell’intrattenimento musicale underground torinese, di fama internazionale.

    2. Gli anni recenti

    Il nuovo piano di riqualificazione dei Murazzi (2013), prevede, fra l'altro, la costruzione di palafitte dove, fino al 2012 sorgevano le strutture dei locali, alcuni dei quali posti sotto sequestro dalla Magistratura fra l'ottobre 2012 e il giugno 2013. Fra maggio e giugno 2013, in particolare, sono stati sigillati alcuni locali in cui sarebbero stati riscontrati abusi edilizi interni. Il provvedimento rientra nell'ambito dell'inchiesta sul rumore e presunte irregolarità nei locali del lungo Po che la Procura di Torino ha aperto nell'autunno 2012.

    Il 19 giugno è stato sequestrato lo storico CSA Murazzi, attivo dal 1989 come luogo di aggregazione e iniziative musicali; il centro sociale, nel dichiarare il prorio dissenso, ha espresso preoccupazione per la chiusura dei locali e il timore di una conseguente consegna dell'area alla microcriminalità.

    Il 23 marzo 2014 associazioni, gruppi informali e cittadini hanno organizzato una giornata per i Murazzi "Torino e i Murazzi sono la mia città" – Murazzi on the road. L'iniziativa, caratterizzata da cortei, concerti, workshop, è a sostegno della petizione per la riprogettazione dei Murazzi che hanno sottoscritto, in forma di lettera aperta al Sindaco e agli assessori competenti, migliaia di torinesi.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    MURAZZI DEL PO
    Fiume Po, Sponda sinistra in corrispondenza del Ponte Vittorio Emanuele I

    Opera di contenimento fluviale con strade di discesa al fiume.
    Manufatto di valore storico-artistico e ambientale, singolare esempio di muri di rampa del ponte e arginatura in elementi lapidei di grande dimensione del secondo quarto dell'Ottocento, è elemento caratterizzante il paesaggio fluviale urbano z1 del lungo Po.
    Su progetto dell'ing. Carlo Bernardo Mosca, in variante e aggiunta al progetto originario del 1808/9 di Pertinchamp, realizzazione negli anni compresi tra il 1833 e il 1835.
    M. MAFFIOLI, 1978. p. 74; L. RE, 1981.
    Tavola: 50

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Mostra Torino: storia di una città