Home \ Lapide dedicata a Bruno Caccia (1925 - 1945)
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Bruno Caccia (1925 - 1945)

Caccia Bruno 14. 3. 1945.Nato a Torino il 16 maggio 1925, impiegato, residente in corso Vinzaglio 12. Partigiano col nome di battaglia Brunin nella banda autonoma cattolica del Gran Dubbione, comandante di distaccamento, morto nel campo di concentramento di Dachau il 14 marzo 1945. Lapide apposta a cura della Democrazia cristiana (Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese; Furio Caccia, Parlo di mio fratello, in Liberazione. Documentario della lotta clandestina e partigiana, settembre 1943 - maggio 1945, Torino, Quaderni del “Popolo Nuovo”, 1945, p. 18) (1)


CORSO VINZAGLIO 12

Restauro: 2011
Intervento di pulitura a cura del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

  • Categorie
  • lapide
    • Tag
  • lapidi resistenza
  • Note

    (1) Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, p. 113

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Aisrp, Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea
    • Ente Responsabile
    • Istoreto
    • MuseoTorino
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà