Home \ Lapide dedicata a Cesare Balbo
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Cesare Balbo

La lapide dedicata a Cesare Balbo (1789-1853) fu posta, nel 1865, sul palazzo in via Bogino in cui il politico e scrittore torinese visse. Su di essa è anche ricordato il padre, lo statista Prospero Balbo (1762-1837).


VIA CONTE GIAMBATTISTA BOGINO 8

Realizzazione: 1865

  • Indice
  • Categorie
  • risorgimento
  • lapide
  • Iscrizione

    PROSPERO BALBO/

    ABITÒ QUESTA CASA/

    E VI MORÌ IL 14 MARZO 1837/

    CESARE BALBO/

    VI EBBE CULLA/

    E VI TENNE DIMORA/

    FINO ALL’ESTREMO GIORNO/

    CHE FU IL 3 GIUGNO 1853/

    PER DECRETO DEL COMUNE.

    La lapide fu apposta nel 1865 dalla Municipalità di Torino presso il palazzo  in cui  il letterato e statista visse e morì. Cesare Balbo venne avviato alla carriera diplomatica dal padre Prospero,  anch'egli ricordato nell'opera marmorea, che fu prima ambasciatore a Parigi e poi sindaco della capitale del Regno Sabaudo. All'età di trentadue anni Cesare partecipò ai moti rivoluzionari per l’indipendenza italiana del 1821, divenne seguace delle teorie del filosofo Vincenzo Gioberti (1801-1851) e nel 1848 fu nominato presidente del Consiglio del Regno di Sardegna, carica dalla quale si dimise tuttavia dopo appena tre mesi.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • - Archivio Storico della Città di Torino, Affari Lavori Pubblici, 1865, Monumenti e Lapidi, Cart. 15, Fasc. 2
    • - Archivio Storico della Città di Torino, Atti Municipali, 1861, CC. 517