Home \ Cascina Bussone, già dei Padri di San Domenico
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Cascina Bussone, già dei Padri di San Domenico

La cascina Bussone, conosciuta già dalla seconda metà del XVIII secolo come Cascina dei Padri di San Domenico, fu venduta nella prima metà dell’ 800 alla famiglia Dentis che ancora oggi la possiede.

 


Lat: 45.066012 Long: 7.618846

Notizie dal: 1762

  • Indice
  • Categorie
  • cascina
  • La cascina, di origine settecentesca, deve la sua denominazione al primo proprietario, il signor Bussone che oltre ad essa possedeva dei campi agricoli. Già nel 1762, nella Carta topografica della Caccia, e poi nel 1791, nella Carta Corografica dimostrativa redatta dal Grossi, la cascina viene attribuita ai Padri di San Domenico. Essa presenta un impianto planimetrico a corte chiusa, con pianta dei fabbricati a “C”.

    Nel 1820 viene rilevata, nelle mappe del Catasto particellare Gatti,  e la cascina risulta composta da casa civile, case rustiche, cortile, orti, prati e campi; la proprietà è attribuita al signor Giuseppe Dentis.

    Oggi l’edificio, parzialmente ristrutturato, è composto da abitazioni a tre elevazioni fuori terra, stalle, fienili e casi da terra (depositi di attrezzi e prodotti agricoli) disposti sul perimetro della corte interna. Alcuni elementi architettonici, ancora visibili sui prospetti, permettono di individuare il nucleo più antico della cascina, tra questi ci sono i caratteristici oculi, aperture circolari che consentono il passaggio della luce e la ventilazione dei sottotetti. Sul portale d’ingresso è leggibile la data 1775 da ricondurre alla costruzione del portale o a interventi di ripristino.

     

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    IL BUSSONE (S. DOMENICO)
    Strada della Pronda 19

    Cascina di pianura.
    Segnalazione di edificio rurale di significato documentario, esempio di cascina di pianura, ora inserita nel costruito ed in uso residenziale-artigianale.
    Complesso rurale già presente nell'ultimo quarto del Settecento, sul portone si legge infatti la data 1775. Alla fine del Settecento era di proprietà dei Padri di S. Domenico.

    A. GROSSI, 1790, p. 32; CARTA COROGRAFICA DIMOSTRATIVA [...], 1791, 3, B.7; PLAN GEOMÉTRIQUE [...], 1805; [Catasti RABBINI], 1866; TOPOGRAFIA / DELLA CITTÀ [...], 1840; E. GRIBAUDI ROSSI, 1970, p. 111.
    Tavola: 38

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Carta Topografica della Caccia, 1760-1766, Archivio di Stato di Torino, Sezione Corte, Carte topografiche segrete, Torino 15 A VI Rosso
    • Amedeo Grossi, Carta Corografica dimostrativa del territorio della Città di Torino, 1791, Archivio Storico della Città di Torino, Collezione Simeom, SIM D1800
    • Mappa primitiva Napoleonica, 1805, Archivio Storico della Città di Torino, CAN, Sezioni 1-70
    • Plan Geomêtrique de la Commune de Turin, 1805, Archivio di Stato di Torino, Sezioni Riunite, Catasti, Catasto Francese, Allegato A, Mappe del Catasto Francese, Circondario di Torino, Mandamento di Torino, Torino
    • Carta dei Distretti riservati per le Regie Cacce divisa in sette parti, 1816, Archivio di Stato di Torino, Sezione Corte, Carte Topografiche per A e B, Torino, Torino 26
    • Andrea Gatti, Catasto Gatti, 1820-1830, Archivio Storico della Città di Torino, CAG, sez. 25
    • Andrea Gatti, Colonnario Territoriale, 1820-1830, Archivio Storico della Città di Torino, COLL TER, sez.25 , art. 1078
    • Antonio Rabbini, Topografia della Città e Territorio di Torino, 1840, Archivio Storico della Città di Torino, Collezione Simeom, SIM D1803
    • Antonio Rabbini, Mappa originale del Comune di Torino, 1866, Archivio di Stato di Torino, Sezioni Riunite, Catasti, Catasto Rabbini, Circondario di Torino, Mappe, distribuzione dei fogli di mappa e linea territoriale, Torino
    • Servizio Tecnico Municipale del Comune di Torino, Pianta di Torino, 1935, Archivio Storico della Città di Torino, TD 64.7.8
    • Istituto Geografico Militare, Carta IGM, 1974, Archivio Storico della Città di Torino, TD 64.7.11
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino