Home \ Villa Chiantore, già Vigna Caval
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Villa Chiantore, già Vigna Caval

STRADA DI PECETTO 121
  • Categorie
  • villa
  • Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    VILLA CHIANTORE, GIA VIGNA CAVAL
    Strada Comunale di Pecetto 121

    Villa e vigna con cappella.
    Edificio di valore ambientale costituisce presenza emergente.
    La Carta topografica della Caccia rappresenta un edificio di vaste proporzioni articolato su due corti e in asse a Sud la Cappella (« S. Michele »). Questo impianto si conserva solo in parte a Sud e nella mappa napoleonica e nella Rabbini il giardino è sistemato verso Ovest. Il Grossi la descrive come « villa e vigna della sig. Negro. nata Cavalli...» « il palazzo è stato rimodernato dal sig. Abate Cavalli, in faccia al quale evvi una polita Cappella ». Dal 1832 al 1895 fu proprietà dei Sobrero e quindi dal 1898 dell'editore Chiantore. Il giardino è stato trasformato nell'Ottocento e all'inizio del Novecento.

    Carta topografica della Caccia, [1762]; A. GROSSI, 1791, p. 40; PLAN GEOMÉTRIQUE [...], 1805; [Catasto RABBINI], 1866, fol. XXVIII; E. GRIBAUDI ROSSI, 1975. pp. 371-373.
    Tavola: 60

    • Bibliografia