Home \ Errico Giachino (Torino 1916-1944)
Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Errico Giachino (Torino 1916-1944)

Medaglia d'oro e d'argento al valor militare. Fece parte del primo Comitato militare regionale piemontese quale rappresentante delle Brigate Matteotti. Arrestato il 31 marzo 1944 mentre partecipava ad una riunione del CMRP, fu processato, condannato a morte e giustiziato il 5 aprile 1994 al Martinetto. Alla sua memoria è stata intitolata la via già denominata via e largo Gustavo Doglia, prima ancora via Lanzo.


Nascita: 10 Marzo 1916

Morte: 05 Aprile 1944

  • Indice
  • Categorie
  • partigiano
  • "Nato a Torino il 10 marzo 1916, dopo aver ottenuto il diploma di geometra all'Istituto Sommeiller, si iscrisse alla Facoltà di Economia e Commercio, impiegandosi nel frattempo alla Fiat. Trascorsi un periodo di lavoro in Germania, alla fine del 1941 venne richiamato alle armi, come sottotenente di complemento nel 15° reggimento Autieri. Dopo l'8 settembre organizzò le prime bande nelle valli di Lanzo. Rientrato in città nell'ottobre, in contatto con il socialista Corrado Bonfantini, si dedicò all'organizzazione delle squadre cittadine, entrando a far parte del Comitato militare. Medaglia d'oro al valor militare. Nell'androne dello stabile in cui abitava, in via Maria Vittoria 32, si trova una targa di ottone, posata l'8 marzo 1946 a cura dei partigiani delle brigate Matteotti" (1).

    Note

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Asct, Urbanistica e Statistica, deliberazioni della Giunta popolare, 10 novembre 1945, verbale 37
    • Archivio Istoreto
    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino
    • Istoreto