Home \ Luci d'Artista Alfredo Jaar "Cultura=Capitale"
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Luci d'Artista Alfredo Jaar "Cultura=Capitale"

L’opera, dal titolo Cultura = Capitale di Alfredo Jaar è installata in piazza Carlo Alberto, sulla facciata della Biblioteca Nazionale Universitaria. È un’equazione luminosa che invita a pensare alla creatività e al sapere condivisi da tutti i cittadini come al vero patrimonio di un paese, di una regione, di una città.


PIAZZA CARLO ALBERTO 3

Inaugurazione: 01 Novembre 2013
Dal 2013 collocazione permanente sulla facciata della Biblioteca Nazionale Universitaria

  • Indice
  • Categorie
  • arte urbana
    • Tag
  • Luci d'Artista
  • 01 Cultura = Capitale

    L’opera di Alfredo Jaar è una grande scritta luminosa: “CULTURA=CAPITALE”, è una nuova Luce d’Artista per la XVI edizione della manifestazione (1 novembre 2013 – 12 gennaio 2014). L’equazione luminosa tra sapere e patrimonio è collocata in modo permanente sulla facciata della Biblioteca Nazionale Universitaria, in piazza Carlo Alberto. Nello stesso periodo (5 novembre 2013 - 2 febbraio 2014), la Fondazione Merz realizza una mostra, curata da Claudia Gioia: Alfredo Jaar – Abbiamo amato tanto la rivoluzione; è un progetto artistico sul concetto di riflesso e di riflessione che rivela l’interesse dell’artista per la relazione tra cultura e vita democratica e interroga il senso della memoria e dell’impegno politico degli anni Sessanta e Settanta.

    02 Luci d’Artista

    Luci d’Artista è una manifestazione nata nel 1998 da un progetto di illuminazione pubblica realizzata in occasione delle festività natalizie. In seguito al successo ottenuto nel 1997 con il Presepe di Emanuele Luzzati in piazza Carlo Felice, la Città di Torino ha esteso l’iniziativa a diverse piazze e vie del capoluogo subalpino. Sono stati invitati artisti italiani e stranieri per interpretare le illuminazioni non come semplici decorazioni ma come opere d'arte, dando vita a un grande evento culturale, a un percorso espositivo d’arte contemporanea che, con l’impiego della luce, coniuga arte a paesaggio urbano e favorisce l’incontro tra il grande pubblico e la creazione artistica. La rassegna è in continua evoluzione: aumenta il numero degli artisti coinvolti, cambiano le vie e le piazze che ospitano le opere per creare uno spettacolo sempre nuovo e diverso di illuminazione scenografica della città.

    03 Alfredo Jaar (Santiago del Cile, 1956)

    Artista, architetto e filmmaker, Alfredo Jaar è nato a Santiago del Cile, nel 1956; vive e lavora a New York. Le sue opere sono state esposte nei più grandi musei di tutto il mondo. Ha partecipato alle Biennali di Venezia (1986, 2007, 2009, 2013) e di San Paolo (1985, 1987, 2010), oltre che a Documenta, Kassel (1987, 2002). Tra le personali più importanti si annoverano quelle al New Museum of Contemporary Art di New York, alla Whitechapel Gallery di Londra, al Museum of Contemporary Art di Chicago, al MACRO Museo di Arte Contemporanea di Roma e al Moderna Museet di Stoccolma. Una grande retrospettiva della sua opera è stata ospitata nel 2012 in tre diverse istituzioni culturali di Berlino: la Berlinische Galerie, il Neue Gesellschaft für Bildende Kunst e.V. e la Alte Nationalgalerie. Nel 2013 Alfredo Jaar rappresenta il Cile alla 55 Biennale di Venezia. Nel 2014 il Museum of Contemporary Art Kiasma in Helsinki ha realizzato una grande retrospettiva sull’artista. Tra gli oltre sessanta interventi pubblici realizzati in tutto il mondo, si ricorda: The Geometry of Conscience, un memoriale situato accanto al Museum of Memory and Human Rights a Santiago del Cile e Park of the Laments, un parco dentro al parco vicino all’Indianapolis Museum of Art. Sono state pubblicate più di cinquanta monografie dedicate al suo lavoro. Nel 1985 Alfredo Jaar ha ricevuto il Guggenheim Fellowship e nel 2000 il Mac Arthur Fellowship. Nel 2006 è stato premiato in Spagna con il Premio Extremadura a la Creación (1).

     

    Note

    • Sitografia
    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino
    • Luci d'Artista