Home \ Chiesa Madonna di Campagna
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici monumentali

Chiesa Madonna di Campagna

La chiesa parrocchiale di Madonna di Campagna fu costruita nel secolo XVII. Durante il secondo conflitto mondiale fu colpita e distrutta durante il bombardamento dell’8 dicembre 1942.


VIA GUGLIELMO CARDINALE MASSAIA 98

Costruzione: XVII Sec. (1600-1699)

Bombardamento: 08 Dicembre 1942

Rifacimento: 1949

  • Indice
  • Categorie
  • convento
  • torre
  • bombardamento
  • chiesa
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    La chiesa parrocchiale di Madonna di Campagna, costruita nel secolo XVII, sede di un convento di frati cappuccini, fu colpita e distrutta durante il bombardamento dell’8 dicembre 1942 effettuato da aerei della RAF con bombe di grosso e grossissimo calibro. Il bombardamento citato causò 64 vittime nel quartiere Madonna di Campagna, molte delle quali si erano rifugiate nello scantinato della chiesa. Il campanile della chiesa, scampato al bombardamento, è ancora presente, mentre la chiesa è stata ricostruita subito dopo la fine del conflitto.

    Nello stesso isolato, in via Cardinal Massaia 104, era presente un edificio di 1 piano fuori terra che ospitava appartamenti ed un ovattificio. L'8 dicembre 1942 una bomba dirompente lo distrusse.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    CHIESA MADONNA DI CAMPAGNA
    Via Cardinal Massaia 98, Via Saorgio, Via Sospello

    Chiesa e casa parrocchiale.
    Edificio sacro di valore documentario (campanile) e ambientale.
    Il complesso fu eretto secondo stilemi rinascimentali nel sec. XVII; la chiesa, distrutta durante l'ultimo conflitto, fu ricostruita nel 1949 dall'architetto Giuseppe Cento. Permane il campanile.

    AECT, Progetti Edilizi, f. 1320/1949: Numero Straordinario in ricordo del Primo Centenario […], 1934.
    Tavola: 19

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 1881, cart. 39, fasc. 14, n.ord. 2
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà