Home \ Dopolavoro Michelin
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Dopolavoro Michelin

Il Michelin Sport Club, dopolavoro aziendale della Michelin, è stato costruito nel 1937 nei pressi dello stabilimento come nuova sede in alternativa a quella di via Verolengo del 1920. Nel complesso ora ha sede lo Sporting Dora.


CORSO UMBRIA 59

Costruzione: 1937

Progetto: 1937

Bombardamento: 28 Novembre 1942

Ampliamento: 1956

Trasformazione: 1998

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • circolo
  • impianto sportivo
    • Tag
  • bombardamenti
  • Il dopolavoro Michelin, comunemente detto, nasce inizialmente per il volere di alcuni dipendenti dello stabilimento torinese per ospitare attività ricreative per il tempo libero; la sua prima sede era in via Verolengo, dove oggi sorgono alcuni edifici residenziali originariamente appartenenti alla Michelin.

    La sede di corso Umbria è costruita nel 1937 su progetto dell’ingegner Giuseppe Canestri in un’area posta di fronte allo stabilimento, sull’ansa del fiume Dora. All’interno vi sono impianti per varie specialità, dalle bocce al tennis, dal basket alla pallavolo, dalla danza classica alla pista di atletica, riconvertita negli anni ’60 in spazio per minigolf.

    Accanto a questi vi sono spazi dedicati alla cultura, come una biblioteca con sala lettura, un teatro di 680 posti con palcoscenico e cabina di proiezione cinematografica e uno spazio dedicato all’insegnamento degli strumenti musicali. Inizialmente, fino a metà degli anni Cinquanta, il salone interno dell’edificio principale svolge la funzione di palestra per il basket e ginnastica; in alternativa a questa viene costruita nel 1956 la nuova palestra, collocata accanto all’edificio centrale, che all’epoca dell’edificazione costituiva la più grande palestra del Piemonte. Oltre alle già citate attività, il Michelin Sport Club è anche sede di varie sezioni sportivo-culturali esercitate all’esterno del sito, come cicloturismo, calcio, sci, tutte specialità che in più di cinquant’anni di attività gli valgono il riconoscimento della stella d’oro al merito sportivo.

    Nel 1942 i bombardamenti lesionano lo stabile: soffio di bomba dirompente causa sbucciatura di cornicioni, crollo di muricci, schiantamento degli infissi.

    Anche il dopolavoro segue la sorte dello stabilimento Michelin Dora: nel 1998 la sua sede viene trasferita nei pressi dello stabilimento Michelin Stura, situato nella periferia Nord della città.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    DOPOLAVORO MICHELIN
    Corso Umbria 59

    Edificio per attività ricreativo-culturali e annesse pertinenze.
    Segnalazione di complesso ricreativo d'interesse documentario, significativo esempio di dopolavoro aziendale eseguito tra le due guerre.
    Edificato durante il secondo ventennio del Novecento.

    PIANTA/DELLA CITTÀ Dl TORINO […], 1907; Il Nuovo Piano Regolatore di Torino, 1959.
    Tavola: 25

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT, Danni di guerra, inv. 1107 cart. 23 fasc. 1 n. ord. 1
    • Fototeca

    Soggetti correlati

    Luoghi correlati

    • Ente Responsabile
    • Comitato Parco Dora
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà