Home \ Stabilimenti G. Fornara e C.
Scheda: Soggetto - Tipo: Impresa

Stabilimenti G. Fornara e C.

Nessuna Immagine

Nata nel 1868, inizialmente produce telai metallici per poi estendere la propria produzione a funi metalliche, aghi e spille di sicurezza.


Attività: 1868

Fine/Cessazione: 1984

  • Indice
  • Categorie
  • fabbrica
  • Cronologia

    1868    Nasce lo stabilimento Giovan Battista Fornara, con sede in Via Genova s/n.
    1879    La società diventa Fornara Gio. e C. con l’ingresso di nuovi soci.
    1895    Muore Giovan Battista Fornara.
    1906    La società cambia ragione sociale e diventa Stabilimenti G. Fornara e C. s.a.
    1984    Chiusura dello stabilimento e della società.

    Nel 1868 Giovan Battista Fornara, titolare di una fabbrica di tele metalliche in regione Valdocco, acquista lo stabilimento al Lingotto di proprietà della Vittorio Corso & C., che produceva acidi e concimi artificiali. Fornara desidera potenziare la sua produzione attraverso l’utilizzo delle turbine idrauliche presenti nella fabbrica. Nasce così l’attività dell’azienda Fornara al Lingotto. Nel 1873 la fabbrica ha alle sue dipendenze 71 operai (46 uomini e 25 donne) che lavorano circa 11 ore al giorno. Nel 1883 gli operai sono 180 e la Fornara è fra le prime dieci fabbriche torinesi. Nel 1879 Giovan Battista Fornara include nel capitale come nuovi soci Natale Minoli e suo genero Angelo Fornara, che nel 1892 è sostituito da Roberto Montù. Nel 1895 la quota di Giovan Battista è rilevata dal secondo genero, Angelo Roncati. La fabbrica continua a espandersi e amplia la produzione ad altri materiali come funi metalliche, aghi e spille di sicurezza. Nel 1901 vi lavorano 230 operai (120 uomini e 110 donne) che diventano 405 (190 uomini e 215 donne) nel 1904. Dopo la Prima guerra mondiale subisce un drastico ridimensionamento e continua la propria attività fino al 1984.

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • Archivio di Stato di Torino, Sezioni riunite, Atti di società
    • Ente Responsabile
    • ISMEL