Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata ad Angiolini Annunziata (1887-1943)

Lapide dedicata ad Annunziata Angiolini, colpita mortalmente l'11 settembre 1943.


CORSO CARLO LUIGI FARINI 1

Realizzazione: Settembre 1945 - Ottobre 1946
Collocazione della lapide

Restauro: 2011
Intervento di pulitura a cura del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

Categorie

  • lapide

Tag

  • lapidi resistenza

Angiolini Annunziata

Casalinga, nata a Torrita in provincia di Siena il 7 gennaio 1887, coniugata Mangiavachi, abitante in via Montebello 35/a. Colpita mortalmente l’11 settembre 1943 da pattuglie tedesche durante la sanguinosa sparatoria contro la popolazione che aveva invaso l’Opificio militare di corso Regina Margherita 16 alla ricerca di coperte e vestiario. È l’unica vittima, tra le numerose che si ebbero in quella circostanza, ricordata da una lapide. Gli elenchi editi riportano erroneamente le date 1923, per la nascita e 8 agosto 1944 per la morte (1).

Note

(1) Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, p. 38

Fonti Archivistiche

  • Archivio Storico della Città di Torino, scheda anagrafica

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • MuseoTorino
  • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà
  • Istoreto