Scheda: Luogo - Tipo: Ponti e passerelle

Ponte Amedeo IX Il Beato

Veduta odierna del Ponte Amedeo IX il Beato da via Livorno. ©MuseoTorino.

Il ponte Amedeo IX il Beato è una delle prime grandi opere in cemento armato realizzate in città. Su modello del Ponte del Risorgimento di Roma è costruito nel 1912, con un’audace struttura ad arcata unica ribassata.


Indirizzo: Lat: 45.09001 Long: 7.67015

Inaugurazione: 1912

    Tag

  • trasform

    Categorie


  • ponte

    Indice



L’attuale ponte intitolato al duca Amedeo IX il Beato (1435-1472) supera la Dora in corrispondenza di via Orvieto e via Livorno. Il Comune ne delibera la costruzione dopo varie petizioni dei cittadini nel 1910 per collegare la borgata di Valdocco con Barriera di Lanzo e Borgo Vittoria, aree interessate da un forte sviluppo edilizio ed industriale. All’opera contribuisce, con una sottoscrizione e la concessione gratuita dei terreni lungo gli argini, un comitato costituito da aziende quali la Michelin, la Savigliano, il cotonificio Valle di Susa e la Società Concerie Italiane Riunite. Tali industrie finanziano il progetto per migliorare l’accessibilità ai propri stabilimenti situati in zona.

Una prima gara d’appalto è indetta con un capitolato che prevede una struttura a travata con due arcate. Tuttavia, poiché la Società Fratelli Giay presenta una soluzione a tre arcate realizzabile ad un costo nettamente inferiore, si redige un nuovo capitolato con l’aggiunta di un’arcata. E’ indetta una seconda gara d’appalto vinta nel 1911 dall’impresa Porcheddu. A lavori già iniziati, la Porcheddu propone di rivedere nuovamente il progetto e di edificare una struttura in cemento armato ad arcata unica ribassata come l’avveniristico, per l’epoca, Ponte del Risorgimento a Roma. Il Comune accoglie la proposta perché assicura “un miglioramento nell’estetica” e perché, nonostante sia più costosa, l’impresa s’impegna a realizzarla al prezzo pattuito originariamente. Il ponte è inaugurato nel 1912.

Progetto del Ponte Amedeo IX il Beato da cui si nota l’eleganza della struttura ad arcata unica ribassata. ©Archivio Storico Città di Torino. Progetto del Ponte Amedeo IX il Beato da cui si nota l’eleganza della struttura ad arcata unica ribassata. ©Archivio Storico Città di Torino.

Note


1 Archivio Storico Città di Torino, Affari lavori pubblici: settore ponti canali fognatura, cart. 88, fasc. 1, Deliberazione della Giunta municipale, 26 gennaio 1912.

    Bibliografia


  • Sassi Perino, Angia - Faraggiana, Giorgio, I trentasei ponti di Torino, Edizioni del Capricorno, Torino 1995, pp.132 - 135
  • Emanuela Banfo, Asio Ristori (a cura di), Antonio Banfo. Vita e morte di una voce torinese, Ananke, Torino 1998, pp. 101-103
  • Sassi Perino, Angia, Torino: narrate, ponti, la vostra storia, Edizioni del Capricorno, Torino 2002, pp. 94-100

    Sitografia


  • http://www.immaginidelcambiamento.it
  • https://areeweb.polito.it/imgdc/schede/PD13.html

    Fonti Archivistiche


  • Archivio Storico Città di Torino, Affari lavori pubblici: settore ponti canali fognature, cart. 88, fasc. 1.

    Ente Responsabile


  • Comitato Parco Dora

Fototeca