Home \ Umberto Agnelli (Losanna 1934 – Torino 2004)
Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Umberto Agnelli (Losanna 1934 – Torino 2004)

Nessuna Immagine

Dirigente d’azienda in numerose società del gruppo Fiat e successivamente suo Presidente. Senatore della Repubblica nella VII Legislatura.


  • Indice
  • Categorie
  • industriale
  • Umberto Agnelli nasce il 1° novembre del 1934 a Losanna (Svizzera). Figlio di Edoardo Agnelli (1892-1935), dopo la morte del padre viene allevato dal nonno Giovanni Agnelli (1866-1945). Subito dopo la laurea in Giurisprudenza inizia a occupare cariche importanti nell’ambito del gruppo Fiat: è nominato Presidente della Juventus nel 1957, della SAI nel 1962 e di Fiat France nel 1965. Al ritorno in Italia affianca il fratello Gianni Agnelli (1921-2003) nella direzione del gruppo, diventandone nel 1970 Amministratore delegato e Presidente di alcune società controllate quali Lancia e Piaggio. Dopo una breve parentesi politica come Senatore della Repubblica per la Democrazia cristiana (1976-1979), diventa nel 1980 Vice Presidente della Fiat, carica che lascia nel 1993 in seguito a contrasti con l’Amministratore delegato Cesare Romiti e Mediobanca. Negli anni successivi ricopre incarichi all’interno delle holding di famiglia Ifi e Ifil e, alla morte del fratello, diventa nel 2003 Presidente della Fiat. Muore il 27 maggio del 2004.

    Cronologia

    1934 – Nasce il 1° novembre a Losanna (Svizzera);

    1957 – Presidente della Juventus;

    1959 – Presidente della Federazione Italiana Giuoco del Calcio (FIGC);

    1962 – Presidente della SAI;

    1965 – Presidente di Fiat France;

    1970 – Amministratore delegato della Fiat;

    1976 – Eletto al Senato della Repubblica;

    1980 – Vice Presidente della Fiat;

    2003 – Presidente della Fiat;

    2004 – Muore il 27 maggio a Torino.

    • Bibliografia
    • Ente Responsabile
    • ISMEL