Home \ Pietro Accorsi (Torino 1891 - Torino 1982)
Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Pietro Accorsi (Torino 1891 - Torino 1982)

Nato in una modesta famiglia, si appassiona all’arte fin dalla giovinezza: grazie a una tenace determinazione, a un occhio eccezionale e a una fitta rete di rapporti sul territorio, diventa uno degli antiquari più attivi dell’epoca, con importanti clienti in Italia e all’estero. Cruciale il suo incontro con Vittorio Viale, direttore del Museo Civico di Torino, per conto del quale nel 1935 funge da intermediario nelle trattative per l’acquisto della collezione milanese del principe Trivulzio, di cui fa parte il Ritratto d’uomo di Antonello da Messina. Nel corso della sua vita vende e dona al Museo molte importanti opere, tra cui disegni, dipinti, mobili e oggetti in ceramica. Alla morte, per sua volontà, la casa di via Po a Torino viene aperta al pubblico e diventa sede di un museo dedicato alle arti decorative.