Home \ Centro sociale l'Asilo occupato, già Scuola materna (ex asilo infantile) principe di Napoli
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Centro sociale l'Asilo occupato, già Scuola materna (ex asilo infantile) principe di Napoli

Lat: 45.08136636362867 Long: 7.690869569778442

Costruzione: 1880

Bombardamento: 13 Luglio 1943

Variazione: 1995
Occupazione

  • Indice
  • Categorie
  • centro sociale
  • bombardamento
  • asilo
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    La scuola materna Principe di Napoli, nell'isolato compreso fra via Alessandria 12, corso Brescia 36A e via Parma 11A, composta da otto locali distribuiti su 1 o 2 piani fuori terra, fu colpita da bombe incendiarie e dirompenti nel luglio del 1943. Dal rilevamento eseguito nel settembre 1944 risultava il distacco parziale delle copertura del tetto, il crollo di plafoni e muricci, lo schiantamento di infissi; in quel momento erano già in corso lavori di ripristino dei tetti della scuola degli appartamenti limitrofi.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    SCUOLA MATERNA (EX ASILO INFANTILE) PRINCIPE DI NAPOLI
    Via Alessandria 2, Via Parma, Corso Brescia

    Edificio scolastico per l'istruzione pre-elementare.
    Edificio scolastico di valore documentario ed ambientale.
    Edificio costruito nel 1880 su progetto dell'architetto G.B. Ferrante come asilo infantile autonomo sussidiato dal Comune. L'edificio, costruito in fregio alla via, occupa una parte di un isolato irregolare nell'urbanizzazione al di là della Dora, che vede mescolate case, industrie, e servizi.

    «L'Ingegneria Civile e le Arti IndusIriali», 1886, pp. 17-21; L. OTTINO, 1951.
    Tavola: 33/34

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT, Fondo danni di guerra, inv. 1104 cart. 22 fasc. 59
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà