Home \ 23° quartiere IACP
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

23° quartiere IACP

Uno dei tre insediamenti di alloggi minimi costruiti negli anni Quaranta.


Lat: 45.032917855625854 Long: 7.639322876930237

Costruzione: 1942

Ampliamento: 1946

  • Indice
  • Categorie
  • edilizia popolare
  • Realizzato fra le vie Del Prete, Dina, D’Arborea e De Bernardi, si tratta del terzo insediamento di alloggi minimi, coevo ai quartieri 22° e 24° costruiti sull’onda della propaganda di regime per le case popolarissime. A inizio anni Quaranta sorgono così otto fabbricati a cinque piani fuori terra, contigui al 25° quartiere edificato nello stesso periodo. Al termine della seconda guerra mondiale sono aggiunti altri sei stabili, per un totale di trecentotredici unità in cui sono sistemati dodici negozi, necessari al fine di garantire alimenti e beni primari ad un’area periferica ancora in via di urbanizzazione. Nell’ambito dell’ampliamento vengono evitate le anguste soluzioni adottate in precedenza, dilatando i volumi degli alloggi oltre la rigida uniformità di standard abitativi essenziali. Esternamente continuano invece a predominare rigorose geometrie di ispirazione razionalista, affidando i prospetti di facciata alla scansione dettata dalle aperture delle finestre, nonché dall’inserimento di un’ampia fascia in paramano di mattoni rossi, con effetti diffusi in quegli anni nell’architettura residenziale cittadina. Gli edifici dell’anteguerra erano stati caratterizzati dalla presenza di finestre con arco a tutto sesto analoghe a quelle realizzate nel 24° quartiere, in linea con la rievocazione di elementi desunti dal classicismo riportata in auge dalla cultura figurativa promossa dal regime.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    QUARTIERE 23°
    Vie Del Prete 41/49, Dina 32, 38, 46, D'Arborea 37, 43, De Bernardi

    Complesso IACP di edilizia popolare.
    Edifici civili di valore ambientale e documentario, significativo esempio di edilizia popolare IACP anni Trenta. Su progetto del 1938, edificazione di quattordici edifici di civile abitazione per conto dell'IACP.

    IACP, 1967; ID., 1972; L. FAVERO, 1979.
    Tavola: 72

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fototeca