Home \ Venchi
Scheda: Soggetto - Tipo: Impresa

Venchi

La Venchi, una delle maggiori industrie dolciarie torinesi, è fondata nel 1878 da Silvano Venchi. La società ha sede in Borgo Vanchiglia fino al 1905, anno in cui è trasferita in un nuovo stabilimento in corso Regina Margherita 16. Nel 1934 si fonde con la Società Anonima Unica, diventando così Venchi Unica con sede in via De Sanctis 4.




Fondazione: 1878

Attività: 1934
si fonde con la Società Anonima Unica

  • Indice
  • Categorie
  • industria
    • Tag
  • design
  • Nel 1878 Silvano Venchi (1858-1922) apre in via Artisti un laboratorio per la produzione di confetti e caramelle. Nel 1898 la Silvano Venchi & C. si trasferisce in un locale più ampio sempre in Borgo Vanchiglia, e nel 1905 diventa una società anonima, rappresentando una delle maggiori realtà dell’industria dolciaria torinese. Nello stesso anno il Consiglio di Amministrazione delibera la costruzione di un nuovo stabilimento in corso Regina Margherita 16, su progetto di Pietro Fenoglio (1865-1927), che occupa 12.000 metri quadrati: vi lavorano 500 persone suddivise in nove reparti nei quali si producono confetti di vario tipo (argentati, a mandorle, decorati), bolli di gomma, tavolette zuccherine e pastiglie, fondenti e confetture, caramelle, liquirizie, cui si aggiungono dal 1926 tre nuove lavorazioni: biscotti, gallette e wafers. Nel 1922, alla morte di Silvano, l’azienda passa nelle mani di Gerardo Gobbi, che guiderà dodici anni dopo la fusione con la Società Anonima Unica. L’edificio liberty diventa sede dell’Opificio militare e viene abbandonato durante l’armistizio del 1943.

    Cronologia

    1878 – Silvano Venchi apre una bottega in via Artisti;

    1905 – La Silvano Venchi &. C diventa società anonima;

    1907 – Viene costruito un nuovo stabilimento in corso Regina Margherita 16 con 9 reparti;

    1922 – A guidare la società è Gerardo Gobbi;

    1926 – Vengono costruiti 3 nuovi reparti;

    1934 – Venchi S. & C. si fonde con la Società Anonima Unica e nasce la Venchi Unica.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • ISMEL