Home \ Ex stabilimento CEAT-Cavi
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Ex stabilimento CEAT-Cavi

L'edificio di quattro piani fuori terra, ospitante lo stabilimento CEAT-Cavi, fu bombardato due volte nell'estate 1943. Attualmente nell’area trovano posto uffici delle società del Gruppo Eni e Italgas.


Lat: 45.07651774094048 Long: 7.692210674285889

Costruzione: 1889

Variazione: 1925
La CEAT rileva la struttura e vi impianta lo stabilimento CEAT-Cavi

Bombardamento: 13 Luglio 1943

Bombardamento: 08 Agosto 1943

Ampliamento: 1958
Sopraelevazione dell’edificio di via Foggia

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • fabbrica
    • Tag
  • bombardamenti
  • Cronologia

    1981 – Dismissione dello stabilimento

    Febbraio 2011 – Abbattimento della manica di cemento armato che collega i due edifici

    2011 – Prossimo trasferimento nell’edificio di uffici delle società del Gruppo Eni e Italgas

     

    Noto come stabilimento CEAT-Cavi, l’edificio inizia a prendere forma nel 1889, con la costruzione di un fabbricato d’angolo tra via Pisa e via Foggia con fronte su corso Palermo. Nel 1925 è rilevato dalla CEAT che lo trasforma in unità produttiva adibita alla fabbricazione di cavi elettrici. Costituito da due fabbricati uniti tra di loro da una manica in cemento armato, ora demolita, che aveva la funzione di collegare la palazzina degli impiegati con l’unità produttiva vera e propria, lo stabilimento è bombardato dall’aviazione alleata nelle incursioni del 12-13 luglio e del 7-8 agosto 1943, riportando ingenti danni.

    Tra gli anni Cinquanta e Sessanta la struttura è oggetto di lavori di modifica che portano alla sopraelevazione dell’edificio di via Foggia, consegnando al complesso l’attuale configurazione: un complesso costituito da due corpi di fabbrica a tre piani fuori terra su corso Regio Parco e via Pisa, e da due corpi di fabbrica a tre e quattro piani fuori terra su via Foggia e via Parma. Attualmente nell’area dell’ex stabilimento, che cessa la produzione nel 1981, hanno trovato collocazione uffici delle società del Gruppo Eni e Italgas.

     

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    STABILIMENTI CEAT
    Corso Palermo 1, 2

    Segnalazione di edificio industriale d'interesse documentario, significativo esempio di edilizia produttiva urbana tra le due guerre. Insieme di edifici attuati in più tempi, prevalentemente tra le due guerre.

    [PIANO REGOLATORE CON VARIANTI aggiornate al 1945].
    Tavola: 34/42

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Archivio Storico della Città di Torino, fondo «Gazzetta del Popolo», sezione I: busta 1138/C , scatola 481 e busta 1559/B, scatola 917
    • Archivio di Stato di Torino, Intendenza di Finanza, Reparto VI, Danni di guerra, Domande di risarcimento danni di guerra: cartella n. 3289
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 1040, cart. 21, fasc. 41, n.ord. 1
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 1033, cart. 21, fasc. 34
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • ISMEL
    • Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà