Home \ Ospedale Maria Vittoria
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Ospedale Maria Vittoria

Ospedale Maria Vittoria. Fotografia di Paola Boccalatte, 2013. © MuseoTorino

L’Ospedale Maria Vittoria, fondato nel 1879 dal prof. Giuseppe Berruti, è uno dei cinque Ospedali Generali di riferimento per l'area metropolitana di Torino. L’ospedale fu bombardato nel corso del secondo conflitto mondiale.


Lat: 45.082146650405754 Long: 7.6568591594696045

Costruzione: 1920

Bombardamento: 1942 - 1943

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • ospedale
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    L’Ospedale Maria Vittoria, fondato nel 1879 dal prof. Giuseppe Berruti, è uno dei cinque Ospedali Generali di riferimento per l'area metropolitana di Torino. Da fonti archivistiche non risulta la data del bombardamento, ma sappiamo che i danni riportati dall’edificio furono lievi.

    Dal diario dell’Istituto Lorenzo Prinotti, 1940. ASCT, Fondo Prinotti cart. 31 fasc. 11, 9, pp. 87-89:

    "4 dic. da 21.50 a 24.40 (colpito osped. M Vittoria e Chiesa di S. Alfonso, senza vittime 2 nostre sordomute Pistocchini Anna M. piede ingessato e Aspromonte Adelina, peritonite, al M. Vittoria. coperte di vetri senza scalfitura."

     

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    OSPEDALE MARIA VITTORIA
    Corso Tassoni 44, Via Medail, Largo Cibrario 72

    Ospedale.
    Segnalazione di edificio assistenziale di interesse documentario.
    Fondato nel 1887, costruito a padiglioni staccati, integrato da nuove maniche in tempi successivi. Il primo nucleo è progetto di Oreste Bollati (1883).

    G. STRAFFORELLO, 1891, p. 157; C. ISAIA, 1911.
    Tavola: 32

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 668, cart. 14, fasc. 53, n.ord. 2
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà