Home \ Flaminia Ricardi di Netro (1851-1925)
Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Flaminia Ricardi di Netro (1851-1925)

Erede di un’importante famiglia piemontese, nel 1903 dona al Museo Civico di Torino una collezione di 234 gemme, molte di epoca romana e rinascimentale. La raccolta era stata costituita dal nonno materno, Giuseppe Antonio Gatino (1802-1853), avvocato e senatore del Regno sabaudo dal 1848. Le raccolte d’arte di quest’ultimo – forse già iniziate dal padre Nicolao, vissuto in periodo napoleonico e proprietario di importanti miniere di ferro in Valchiusella – erano conservate nel palazzo di famiglia a Torino e nella casa di Meugliano, vicino a Traversella nel Canavese. Il ricco patrimonio famigliare comprendeva anche libri, donati alla Biblioteca Civica di Torino, incisioni, disegni, sculture e dipinti che, in assenza di eredi diretti, Flaminia Ricardi lascia all’Istituto Cottolengo di Torino.


  • Ente Responsabile
  • Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica