Home \ Scuola elementare Giuseppe Mazzini
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Scuola elementare Giuseppe Mazzini

In prossimità della vecchia Barriera di Orbassano, nasce tra il 1911 e il 1913 come scuola rurale in edifici privati. Durante il secondo conflitto mondiale, subì lievi danni da bombardamenti in data imprecisata, che furono subito ripristinati.


CORSO ORBASSANO 155/A

Costruzione: 1911 - 1913

Rifacimento: 1929

Ampliamento: 1958

Restauro: 1971

Restauro: 1995

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • scuola
    • Tag
  • bombardamenti
  • In una zona del quartiere Santa Rita non ancora sviluppato, tra il 1911 e il 1913 si realizza l’edificio della scuola Mazzini, costituito da un piano seminterrato e tre fuori terra, con un ampio cortile e i classici doppi ingressi, per le sezioni maschili e femminili, su via Tripoli. Il costo di 245.000£ circa comprende anche l’impianto di riscaldamento e il refettorio. Accanto alla struttura principale si provvede anche all’adattamento ad uso scolastico dell’ex palazzina Discalzo in viale Stupinigi 302, divenuta di proprietà del Comune in seguito alla permuta tra Stato e Comune per la formazione della nuova Piazza d’Armi. Il Patronato scolastico presente nella scuola si fa carico intanto di dotare l’edificio di “un teatrino per le recitazioni obbligatorie”, di provvedere all’acquisto di una cucina per esercitare le alunne nelle occupazioni inerenti al buon governo della casa e di impiantare i bagni. Gli alunni sono 560 di cui 210 maschi e 350 femmine. Nel 1927 viene aperta un biblioteca circolante municipale, e dopo essere stata ristrutturata nel 1929, dieci anni dopo la scuola viene dotata di una sala medica. Di fronte al continuo aumento della popolazione scolastica, la scuola già negli anni Trenta richiede una succursale ma l’arrivo della guerra rimanda la questione che viene poi affrontata nel 1958 con la costruzione di una nuova ala di tre piani e 9 aule sul lato di corso Sebastopoli e una palestra. La Mazzini può così accogliere nei primi anni Sessanta 1390 allievi cui si sommano gli 815 della succursale in via Baltimora. Intanto anche presso la Mazzini si aprono le classi speciali che accolgono alunni con difficoltà psico-fisiche provenienti anche dalle sue nuove succursali Chiovini e dalla struttura di via Valentino 18. Nuovamente ristrutturata nel 1971 e nel 1995, oggi dalla Mazzini dipende la Chiovini. La scuola, che negli anni si è dotata di videoteca, ludoteca, laboratori di informatica, pittura, scienze e lingue straniere, ha allestito una mostra dedicata alla figura di Mazzini, in occasione del bicentenario della sua nascita.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    SCUOLA ELEMENTARE G. MAZZINI
    Isolato compreso tra la Via Tripoli ed i Corsi Orbassano e Sebastopoli

    Edificio per l'istruzione destinato a scuola elementare.
    Edificio scolastico di valore documentario, tipico esempio di edilizia scolastica del primo anteguerra; presenza polarizzante nella formazione del quartiere.
    Edificio costruito negli anni 1912/1913 dal Comune di Torino; subisce trasformazioni nel 1929 e nel 1971.

    L. OTTINO, 1941.
    Tavola: 56/57

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 2131, cart. 43, fasc. 29, n.ord. 1
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Fondazione Tancredi di Barolo
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà