Scheda: Itinerario - Tipo: Tematico

Locali storici: Confetterie e Pasticcerie

Le botteghe dei confettieri, pasticceri, liquoristi hanno avuto a Torino uno sviluppo particolare perchè nella città si esercita con grande raffinatezza l'arte dolciaria. Sobrietà e eleganza degli arredi sono destinati alla presentazione dei prodotti esposti con un'accurata ricerca decorativa. A inizio Novecento molti di questi locali ampliano i propri spazi con l'inclusione di un angolo caffè; sovente sono collegati al laboratorio, oggi spesso in disuso.


Periodo di riferimento: 1836 - 1930
circa

Categorie

  • negozio | bottega

Tag

  • locali storici | devanture storiche

Nota alla tipologia storica *

Le pasticcerie, le confetterie e le liquoristerie vantano una lunga tradizione a Torino grazie alla solida e apprezzata professionalità e alla ricercatezza dei prodotti.

La tipica bottega del pasticcere risale alla seconda metà dell'Ottocento.

La sua presenza sulla via è segnalata da una devanture in legno o ferro e ghisa di modeste dimensioni. Lo spazio per l'esposizione dei prodotti freschi è ridotto e nelle gioielliere laterali trovano posto i liquori, le caramelle e i confetti.

A fine secolo compaiono devantures più imponenti e più ricercate che utilizzano marmi e legni pregiati, spesso in seguito all'ampliamento della bottega che diviene anche bar.

Lo spazio della pasticceria è semplice, di forma quadrata o rettangolare. I banchi di vendita sono disposti lungo i lati del locale, hanno un piano in marmo e vetrine chiuse a protezione della merce esposta. Le pareti sono rivestite da boiseries, con ampie superfici a specchio e mensole su cui poggiano i barattoli della confetteria e dei cioccolatini, le bottiglie di vini, liquori e sciroppi. Nella parte inferiore, dietro ai banconi, è collocata un'armadiatura continua che contiene gli attrezzi d'uso quotidiano e le scatole in latta dei biscotti. Molto interessanti, anche se oggi in disuso per esigenze normative, sono i laboratori ottocenteschi in cui si producevano confetti, "diavolini", cioccolatini, biscotti e pasticcini. Collocati spesso al piano interrato, avevano disposizioni e attrezzature diverse a seconda della lavorazione svolta.

Note

* Testo per l'edizione dell'Archivio Storico della Città di Torino, 2006, Negozi e locali, cit. in Biblografia, p. 103.

Luoghi correlati

Temi correlati