Home \ Lapide dedicata a Mario Roveri (1921 - 1945)
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Mario Roveri (1921 - 1945)

La lapide in memoria di Mario Roveri fu collocata in via Bravin angolo via Goytre a cura della famiglia e restaurata nel 2015


Lat: 45.09566786102639 Long: 7.658741243139957

Realizzazione: 1945
La lapide viene collocata nell'estate del 1945

  • Indice
  • Categorie
  • lapide
    • Tag
  • lapidi resistenza
  • " Roveri Mario 7. 4. 1945.

    via Bravin angolo via Goytre (lapide originale collocata dalla famiglia).

    Nato a Portomaggiore in provincia di Ferrara il 29 agosto 1921, residente a Torino in via Pettinengo 6. Partigiano prima nella brigata Gl Valsoana, poi nel 2° settore cittadino delle Sap. Nel pomeriggio di sabato 7 aprile, Roveri era andato al vicino cinema Lucento per assistere ad un  film a colori di grande richiamo, “Le avventure del barone di Munchhausen”. Mentre era in corso la proiezione, improvvisamente entrarono in sala alcuni militi della Gnr che sospesero lo spettacolo  per effettuare una perquisizione del pubblico. Roveri, in possesso di una pistola, riuscì a fuggire da un’uscita secondaria e si nascose in una cantina della sua abitazione in via Pettinengo, ma venne individuato e trascinato davanti al cinema. «Mentre alcuni militi armati di fucile mitragliatore tenevano a bada la folla, altri due o tre [lo] massacrarono con calci e pugni in ogni parte del corpo». Dopo averlo percosso, lo finirono con una scarica di mitra.

    Non esiste più la lapide del Comune in via Verolengo 136.

    Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese

    Aimlt, Registro autopsie, 1945, vol. 36, n. 6968

    Testimonianza raccolta da Pasquale Dimopoli, per g. c. di Franco Moratti

    Testimonianza di Alberto Molinatto, in Archivio privato Adduci

    N. Adduci, Conflitti sulla memoria. Forme di rappresentazione spontanee e istituzionali per i caduti della Resistenza in “Quaderni del CDS”, cit., pp. 71-104 " (1)

    Note

    (1) Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, p. 117

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Aimlt, Archivio dell’Istituto di Medicina Legale di Torino
    • Aisrp, Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Istoreto
    • MuseoTorino
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà