Home \ Lapide dedicata a Francesco De Sanctis
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Francesco De Sanctis

La lapide dedicata a Francesco De Sanctis (1817-1883), Ministro della pubblica istruzione nel Regno d’Italia, fu posta nel 1983, e poi ricollocata nel '96, sull’edificio in via San Francesco da Paola presso il quale il letterato campano insegnò a Torino.


VIA S. FRANCESCO DA PAOLA 3

Realizzazione: 1983
Prima collocazione

Realizzazione: 1996
Seconda collocazione

  • Indice
  • Categorie
  • risorgimento
  • lapide
  • Iscrizione

    EMIGRATO POLITICO DALLA NAPOLI BORBONICA/

    NELLA TORINO DI CAVOUR/

    FRANCESCO DE SANCTIS/

    VIVENDO DEL SUO LAVORO DI PROFESSORE E SAGGISTA/

    QUÌ RINNOVÒ CRITICAMENTE/

    IL CULTO DI DANTE/

    LA CITTÀ DI TORINO/

    RICORRENDO IL CENTENARIO DELLA MORTE/

    RICORDA  IL MAESTRO DELLA STORIOGRAFIA EUROPEA/

    E IL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE/

    NEL PRIMO GOVERNO DELL’ITALIA UNITA/

    29 DICEMBRE 1983

    Nel corso delle celebrazioni per il centenario dalla morte del critico e storico napoletano Francesco De Sanctis, che soggiornò come esule in Torino, la Municipalità promosse l’esecuzione di una lapide in suo onore. L'opera marmorea fu collocata, il 29 dicembre 1983, sul fronte dell’edificio in via San Francesco da Paola presso cui, nel 1854, De Sancits tenne un corso su Dante Alighieri che gli conferì notorietà internazionale. Nell’epigrafe si celebra il suo impegno culturale e l’intensa attività letteraria che svolse come esule, tra il 1853 e il 1856, nella Capitale del Regno Sabaudo. Alla costituzione del Regno d’Italia venne nominato ministro della Pubblica Istuzione, dal 1878 al 1882.
    La lapide fu in seguito riprodotta e ricollocata, nel 1996, accanto all'ingresso dell'edificio. Alla cerimonia di reinaugurazione, avvenuta il 14 Settembre, il professore Umberto Levra, docente di Storia del Risorgimento nell’ateneo torinese, tenne un discorso celebrativo. La lapide fu ufficialmente scoperta alla presenza del Sindaco Valentino Castellani, del presidente del Consiglio comunale Domenico Carpanini e di esponenti culturali della città di Torino.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • - Archivio Storico della Città di Torino, Miscellanea Personaggi, Francesco De Sanctis, n. 1334