Home \ Ponte provvisorio in piazza San Carlo
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici monumentali

Ponte provvisorio in piazza San Carlo

Domenica 15 marzo 1620 il corteo nuziale di Maria Cristina di Francia e Vittorio Amedeo I di Savoia fece il suo ingresso in città attraversando un ponte provvisorio gettato per superare il vallo antistante il tratto meridionale delle fortificazioni.


Lat: 45.068111 Long: 7.682789

Costruzione: 1620

Demolizione: 1643

Ritrovamento: 2004 - 2005

  • Indice

La sposa aveva fatto il suo ingresso attraverso la Porta Nuova progettata dall’architetto Carlo di Castellamonte (1560-1640) e ancora non terminata, ma completata con architetture e decorazioni provvisorie, e aveva poi raggiunto la Porta Nova di San Carlo attraverso un ponte provvisorio più volte citato nei documenti storici. Le strutture emerse tra il 2004 e il 2005 durante lo scavo per la ripavimentazione della piazza confermano quando descritto nei documenti seicenteschi. Si trattava di una struttura in legno, lunga circa 37 metri e larga 6,50, posata su sei file di tre pilastri di mattonim che rimase in uso per vent’anni. Alla fine dei lavori nella piazza il ponte venne demolito e i suoi resti furono interrati nel fossato sotto scarichi di ghiaia, sabbia e detriti.

  • Bibliografia

Luoghi correlati

  • Ente Responsabile
  • MuseoTorino
  • Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo Antichità Egizie