Home \ Chiesa di San Francesco d’Assisi
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici monumentali

Chiesa di San Francesco d’Assisi

La cappella della Compagnia di Sant’Anna nella chiesa di San Francesco d’Assisi venne eretta nel 1636 dagli artisti e artigiani che stagionalmente giungevano in Piemonte dalle zone prossime al lago di Lugano per lavorare nei cantieri del ducato. la chiesa è stata bombardata il 13 luglio 1943.


VIA S. FRANCESCO D'ASSISI 11

Costruzione: 1636

Bombardamento: 13 Luglio 1943

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • barocco
  • chiesa
    • Tag
  • mostra moderna
  • bombardamenti
  • Il trasferimento della capitale del ducato sabaudo da Chambéry a Torino (1563) diede l’avvio a numerosi cantieri per il rinnovamento edilizio e urbano della città. La presenza stabile di lavoro richiamò in Piemonte maestranze specializzate nella costruzione e nella decorazione plastica (in marmo e stucco) e pittorica di chiese e palazzi. Questi artisti e artigiani provenivano in particolare dai territori prossimi al lago di Lugano ed erano organizzati in piccole imprese familiari che stagionalmente giungevano a Torino. Il saldo legame di questa comunità con il capoluogo sabaudo venne sancito, nel 1636, con la costruzione della cappella dedicata a sant’Anna nell’antica chiesa di San Francesco d’Assisi (seconda cappella della navata sinistra), già sede della loro omonima corporazione di mestiere. I lavori nella cappella terminarono all’inizio del 1637 e nell’estate dello stesso anno il plasticatore Alessandro Casella di Carona ne compì una prima decorazione in stucco poi arricchita dai lavori di Francesco Bettino (1713) e Giovanni Battista Sanbartolomeo (1762). Qualche anno più tardi, nel 1658, un altro membro della famiglia Casella, Giovanni Andrea, lavorò agli affreschi, successivamente sostituiti durante il restauro ottocentesco. La pala dell’altare è attribuita a Federico Zuccari e rappresenta la Madonna con il Bambino e Sant’Anna.

    Il bombardamento del luglio 1943 produsse solo lievi danni: in particolare, lo sveltamento parziale della copertura del tetto e lesioni al soffitto. Nel giugno 1944 il tetto risulta già ripristinato.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    CHIESA DI S. FRANCESCO D'ASSISI
    Via S. Francesco d'Assisi, Via Barbaroux

    Chiesa e pertinenze.
    Edificio di valore storico-artistico, ambientale e documentario.
    L'antica chiesa venne ristrutturata nell'assetto attuale da B. Vittone nel 1761, con facciata di M. L. Quarini; numerosi altari furono eretti con il patrocinio di corporazioni professionali. Gran parte del convento venne ristrutturato tra Otto e Novecento, a seguito del piano di risanamento di Via S. Francesco d'Assisi. Restauri e rinnovamenti nel 1923, 1931-32, 1942.

    L. TAMBURINI, s.d., p. 114; ISTITUTO DI ARCHITETTURA TECNICA, 1968, vol. I, p. 923.
    Tavola: 41

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 50, cart. 1, fasc. 50, n. ord. 3
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Mostra Torino: storia di una città
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà