Home \ Chiesa e parrocchia di Gesù Operaio
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Chiesa e parrocchia di Gesù Operaio

Parrocchia fondata nel 1950 da don Natale Fisanotti che ne fu parroco fino al 1984. La prima chiesa consisteva in un salone ora adibito ad attività oratoriale. La chiesa attuale, progettata da Felice Bardelli, venne costruita tra il 1963 e il 1967.


Lat: 45.085269 Long: 7.698061

Costruzione: 1950
prima chiesa provvisoria

Costruzione: 1963 - 1967

  • Indice
  • Categorie
  • chiesa
  • oratorio
  • L’opera parrocchiale di Gesù Operaio nasce nel 1950. Infatti il primo Salone-Chiesa è stato aperto al culto dal Cardinal Maurilio Fossati il 26 novembre 1950 ed è diventato parrocchia il primo luglio 1951. Don Natale Fisanotti fu il primo parroco e scelse l’intitolazione della parrocchia a Gesù Operaio proprio perché la chiesa sorgeva al centro di una zona che, in quegli anni, contava molti stabilimenti: la CEAT Gomma in via Leoncavallo, la Nebiolo e la SIO in via Bologna angolo corso Novara, oltre ad un certo numero di piccole aziende. La parrochhia dunque si poneva al servizio di una popolazione per la maggior parte operaia. Don Natale è stato parroco fino alla sua morte nel 1984.

    Nel 1961 viene inaugurata la scuola materna, intitolata a “Claretta Tedeschi – Federica Assandri” e gestita dalle Suore Missionarie dell’Immacolata Regina Paci, e nel 1963 inizia la costruzione della nuova chiesa, su progetto dell’ingegner Felice Bardelli che, insieme ad altri, è il progettista anche  del palazzo delle facoltà umanistiche dell’università (Palazzo Nuovo). La chiesa viene inaugurata e consacrata dal Cardinale Michele Pellegrino il 26 novembre 1967. Nel sotterraneo della chiesa viene creata una palestra per il basket e la pallavolo. Il salone-chiesa viene adibito ad oratorio parrocchiale, subisce un grave incendio nel 1989 ma, ricostruito, entrerà nuovamente in funzione nel 1992.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Archivio edilizio della Città di Torino, maglia 919B, pratica anno 1949 n. 161, anno 1962 n. 207P
    • Ente Responsabile
    • Officina della Memoria