Home \ Lapide dedicata a Vicini Adelmo (1910 - 1944)
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Vicini Adelmo (1910 - 1944)

Lapide dedicata a Adelmo Vicini, collocata in via Bologna 190, Direzione artiglieria.


VIA BOLOGNA 190

Realizzazione: 1995
collocazione targa

  • Indice
  • Categorie
  • lapide
    • Tag
  • lapidi resistenza
  • Vicini Adelmo

    "Nato a Torino il 4 maggio 1910, operaio siderurgico, abitante in via Stura 50, partigiano autonomo della 43ª divisione autonoma De Vitis.

    Venne fucilato il 14 settembre 1944, presso la Direzione di artiglieria di via Bologna 190, come rappresaglia all’assalto del 10 settembre, condotto da una quindicina di partigiani comandati da Tino Laurenti e Bruno Davalle della 28^ divisione Vall'Orco, in cui erano state prelevate numerose armi. Vicini era stato catturato il 31 agosto in città. Aveva costretto un'automobilista transitante in auto a condurli oltre un posto di blocco attraverso vie secondarie. Questi, però, era riuscito ad attirare l'attenzione di una pattuglia della Decima Mas che aveva fermato l'auto arrestandolo insieme ad un compagno. Era stato così rinchiuso nella caserma dell’Upi di via Asti, dov’era ormai in procinto di essere liberato per uno scambio di prigionieri.

    Istoreto, Notiziari Gnr, b. 7, informativa 21.9.1944

    Asct, scheda anagrafica; Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese

    Aisrp, Fondo Associazione famiglie martiri e caduti per la lotta di liberazione, Registro anagrafico e biografico Le pie tre della libertà, cit., p. 37

    Vhs “I nostri giorni”,1997, Istoreto" (1)

    Sulla targa bronzea: "Città di Torino / 6 Circoscrizione A.N.P.I. / 50° anniversario / della Liberazione / con riconoscenza / ai Martiri della Libertà".

    Sulla lapide si legge: "Vicini Adelmo / Garibaldino Classe 1910 / qui fucilato / il 14 settembre 1944 / dalla sbirraglia / repubblichina".

     

    Note

    (1)

    Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, p. 90

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Aisrp, Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea
    • Asct, Archivio storico della Città di Torino
    • Archivio Istoreto
    • Ente Responsabile
    • Istoreto
    • MuseoTorino
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà